Al loro posto e restaurate le fontanine dell’Acquedotto di Patù e San Gregorio

852

Patù – Sono ritornate al loro originario splendore le due fontanine dell’acquedotto pugliese di via Principe di Napoli a Patù e presso la rotonda di San Gregorio. Il restyling, a cura dell’Amministrazione comunale, si è concluso ieri mattina con il ricollocamento dei manufatti in ghisa nei luoghi in cui, da circa 80 anni, servono la cittadinanza con “l’acqua buona”. Le fontanine dell’acquedotto pugliese, alte circa 128 cm di forma conica con base circolare corredata di cappello e vaschetta di recupero delle acque, per diversi lustri hanno caratterizzato le piazze dei paesi rappresentando un’importante risorsa per le famiglie salentine.

La mostra di Aqp Grazie all’iniziativa dell’Amministrazione comunale, ed in particolare del consigliere con delega al turismo, promozione, valorizzazione del territorio e delle tradizioni popolari Gianfranco Melcarne, lo scorso novembre a Patù ha pure fatto tappa la rassegna itinerante dedicata alla storia delle tradizionali fontanine dell’Acquedotto Pugliese dal titolo “La Fontana si racconta”, alla presenza del presidente di Aqp Simeone di Cagno Abbrescia.

Pubblicità