Al Comprensivo di Ugento “Settimana della prevenzione”, con ambasciatori gli studenti

422
Roberta Manco

Ugento – Una settimana dedicata alla cultura della prevenzione, intesa come tutela della salute personale e di quella della comunità in cui si vive: l’iniziativa, in corso di svolgimento dall’1 al 6 ottobre presso l’istituto Comprensivo di Ugento, prevede attività didattiche e approfondimenti sul tema che coinvolgeranno l’intera comunità scuola.

Ambasciatori dell’iniziativa, lanciata d’intesa con il Dipartimento di prevenzione servizio igiene e sanità pubblica area Sud, sono gli stessi studenti del Comprensivo, insieme agli educatori.

Nei piccoli gesti il sentirsi comunità

L’idea è quella di condividere, informare/formare e sensibilizzare la comunità educante del territorio sulla cultura della prevenzione, da intendere  a 360 gradi – spiega la dirigente Roberta Manco. – La prevenzione riguarda sia l’attuale stato di emergenza epidemiologica, ma soprattutto la persona, la tutela della salute, nelle tante e diverse dimensioni relazionali, affettive, emotive, individuali e di comunità. Siamo consapevoli che la prevenzione è uno stato dell’essere umano che interessa la tutela della salute fisica, psichica e di relazione”.

Vogliamo dare un segno importante – continua la dirigente –, promuovendo la consapevolezza che la prevenzione è possibile soltanto all’interno di una dimensione relazionale e di collettività, che vede partecipi tutti nel proprio ruolo e nella propria funzione. Partendo dai piccoli gesti di ogni giorno, in un momento in cui forte è il bisogno di accogliere le diversità, di promuovere la cortesia, la pazienza, la cura e il rispetto verso il prossimo”.

Le riflessioni e i lavori prodotti dagli alunni nel corso di questa settimana saranno poi presentati in occasione del “Concerto di Natale” in programma presso la scuola media “Ignazio Silone” di Ugento il prossimo 19 dicembre. Fra le altre iniziative dell’Istituto ci sono poi la “Settimana della gentilezza”, il seminario sull’inclusione scolastica fissato per il 29 gennaio e il più ampio “Piano triennale delle arti” di cui il Comprensivo guidato da Roberta Manco è capofila.