Agguato nella notte a Casarano: 28enne ferito dai colpi di un Kalashnikov sotto l’abitazione che fu di Augustino Potenza

L'uomo ferito, di origini marocchine ma residente a Casarano, sarebbe il compagno della vedova del boss trucidato giusto tre anni fa nel parcheggio dell'ipermercato cittadino

17397

Casarano – Si è tornato a sparare per uccidere a Casarano: ieri sera poco dopo le 22 sotto la pioggia di proiettili di un Kalashnikov è finito il 28enne Antonio Amin Afendi.

L’uomo è stato trasportato in ospedale dagli operatori sanitari del 118. Gravi appaiono le sue condizioni a causa dei proiettili che lo hanno colpito al collo e alla spalla. Stando ad una prima ricostruzione della dinamica dei fatti, un’auto si sarebbe affiancata alla Volkswagen Golf parcheggiata in via Manzoni, all’interno della quale il 28enne si trovava, iniziando a sparare. Afendi è noto alla giustizia a causa dei suoi precedenti per furto e rapina: il suo nome compare tra gli arrestati dell’operazione Papira.

La lunga scia di sangue a partire dall’omicidio di Augustino Potenza 

L’agguato, che voleva essere mortale, è avvenuto in via Manzoni, alle spalle del supermercato Conad di viale Stazione, sotto l’abitazione che fu del boss Augustino Potenza, il boss ucciso proprio a colpi di Kalashnikov nell’agguato avvenuto giusto tre anni fa, il 26 ottobre del 2016, nel parcheggio dell’ipermercato cittadino. Afendi sarebbe l’attuale compagno della vedova di Potenza.

Due mesi dopo l’omicidio di Potenza, il 28 novembre 2016 in contrada Campana fu Luigi Spennato ad essere ridotto in fin di vita: per questo tentato omicidio, dopo gli arresti dell’operazione Diarchia, ai cugini Luca ed Antonio Del Genio sono stati dati 20 anni ciascuno quali autori materiali dell’agguato.

L’operazione Diarchia venne eseguita dai carabinieri nel maggio 2017 quando, dopo l’esecuzione di Potenza e l’agguato a Spennato, gli investigatori avevano in mano chiari elementi per ritenere immediata l’eliminazione anche di Ivan Caraccio, ritenuto tra gli “emergenti” non più “affidabili”.