Affollamenti in spiaggia, emergenza idrica, inclusione sociale e violenza domestica: dal “Contagio delle idee” i progetti premiati

718

Galatone – Una app per andare al mare in sicurezza e senza affollamenti; il recupero dell’acqua piovana per farla diventare potabile; un assistente personale da tenere in tasca pronto a rispondere a qualsiasi richiesta: sono le tre idee vincitrici del contest di Unisalento “Il contagio delle idee”.

“Free on the beach”, “Pozzi aerei” e “A19 inclusione sociale in un momento di distanziamento sociale” si chiamano i progetti che hanno prevalso su 19 elaborati giunti ad Unisalento. Il primo è stato presentato da Sebastiano Moretto di Galatone, Martina Alemanno di Spongano, Annarita Rango di Muro Leccese, Gabriele Surano di Magliano (Carmiano) e Elisabetta Madaro di Lecce.

Tra i vincitori studenti di Galatone, Muro e Spongano

Il riutilizzo dell’acqua piovana per far fronte all’emergenza idrica è firmato da Lorenzo Maria curci di Lecce; Quello sull’inclusione sociale con un assistente tutto per sé è di Francesco Armentano di Taranto, Noemi Corrado di Lecce. I premi messi a disposizione dalla Banca popolare pugliese sono stati rispettivamente di 500, 300 e 200 euro.

Alle prime tre “idee contagiose”, si è aggiunto nella cerimonia di venerdì scorso, i premio patrocinato dal Lions club Messapia di Lecce con 300 euro conferito ad Alberto Gabetta di Pavia, in memoria di Enrica Inguscio scomparsa il 30 marzo scorso in piena fase della chiusura e denominato Donnact, risultato il più creativo.Si tratta di un’app in grado di prevenire episodi di violenza domestica, allertando subito le forze dell’ordine con l’invio di una parola in codice.

Spinte per ripartire  

“Il contagio delle idee” ha raccolto “idee innovative per superare l’emergenza e ripartire” nei settori: benessere sport e tempo libero, istruzione, imprese lavoro e crescita economica, innovazione e salute, innovazione e Pubblica amministrazione, ambiente.

Il contest è stato ideato dalle associazioni studentesche riconosciute dall’Ateneo: Link, Studenti indipendenti-Udu, Iaces Lc Lecce, Federazione degli Universitari, Vox Populi e Radio Wau, ed ha visto la collaborazione di Banca popolare pugliese, Lions club Lecce Messapia e Unione sportiva Lecce, con il patrocinio di Comune di Lecce, Provincia di Lecce, Regione Puglia – Assessorato all’Industria turistica e culturale, Asl Lecce e Confindustria
Lecce.

Una iniziativa nata dalle associazioni studentesche

La responsabilità scientifica e il coordinamento del contest è stato a cura della professoressa Ginevra Gravili, docente di Organizzazione aziendale in UniSalento. Le idee in concorso erano provenienti da studenti dei Dipartimenti di Ingegneria dell’Innovazione, Studi umanistici, DiSTeBA, Scienze dell’Economia, di Storia, Società e Studi cull’uomo, Beni culturali, Scienze giuridiche.

I quattro i progetti vincitori sono stati scelti seguendo i criteri di pertinenza al bando, contesto, creatività, realizzazione tecnica. A premiarli, in presenza dei rappresentanti degli Enti partecipanti, il Rettore dell’Università del Salento, Fabio Pollice.

L’Unione sportiva Lecce ha infine donato ai restanti 15 progetti che hanno partecipato al contest un biglietto della prossima stagione sportiva 2020/2021 del campionato di calcio.