Adriano Imperiale per la “Giornata della Memoria” a Neviano

1644

adriano imperiale TUGLIE

TUGLIE. Non solo un ricordo fine a se stesso ma, attraverso il passato, una riflessione sui “quotidiani olocausti” come la discriminazione, il razzismo, la tragedia dei migranti. È questo il senso della manifestazione del 27 gennaio (alle 20) presso l’aula polifunzionale di Neviano (accanto alla sede municipale) che vede coinvolto, in occasione della “Giornata della Memoria”, l’artista tugliese Adriano Imperiale (foto) in collaborazione con l’associazione “NewYano” e il circolo Arci.

Imperiale  sceglie Neviano per una serata che, oltre alla proiezione del video “1943/1997” di Ettore Scola, prevede proprio la lettura, a cura dello stesso giovane artista, di un testo di Federico Nobili, con le danze di Simone & Alice, per l’assistenza tecnica e musicale di Fabio Fedele. Il titolo della performance, “L’alfabeto ossessivo della memoria e dell’oblio”, rimanda esplicitamente alla giornata di ricordo dedicata alle vittime dell’Olocausto.