Ad Andrano Salvatore Musarò ritorna Sindaco 24 anni dopo la prima elezione

5334

Andrano –  A distanza di 25 anni Salvatore Musarò torna ad essere Sindaco di Andrano. Il 59enne avvocato, docente di diritto ed economia all’Istituto  superiore “Don Tonino Bello” di Tricase, prende il posto dell’uscente Mario Accoto superato per 160 schede. “Unione popolare” di Musarò ha conquistato il 52,52%, pari a 1.669 voti, mentre “Andrano Castiglione Bene comune” di Accoto si è fermata a 1509 elettori, pari al 47,48%. L’affluenza alle urne è stata del 75,85%.

«Valorizzare e occupare i giovani, porre l’attenzione sui soggetti più fragili e coinvolgere tutte le istituzioni e le associazioni per un progetto comune che faccia crescere il paese», questa la manifestazione di intenti del rieletto Sindaco, già alla guida del paese dal 1995 al 1999. Accanto a lui, in campagna elettorale, pure il figlio Andrea, studente del Liceo classico “G. Stampacchia” di Tricase, nel ruolo di coordinatore giovanile della lista.

Con Musarò, tra i candidati consiglieri più suffragati Domenico Balestra  (253 voti), Rocco Surano (213), Cesario Musarò (137), Pasquale Panico  (125), Maria Grazia Nuzzo (124), Donato Accoto (119) , Valerio Accogli (118), Lara Accogli (118), Giovanni Nuzzo (94), Umberto Rizzo (81) , Francesco Martino Ciardo (77) Mauro Accogli (50). I primi otto dovrebbero affiancare il Sindaco in veste di assessori e consiglieri.

A Mario Accoto, candidato a sindaco per la lista “Andrano Castiglione bene comune”, sono andati 1509 voti: insieme a lui, in Consiglio dovrebbero sedere anche Paola De Paolis (215 voti), Ivan Antonio Botrugno (197) e Angelo Fachechi (133).