Acque reflue in mare: ristorante sequestrato a Sant’Isidoro – IL VIDEO

3572

NARDÒ. Finivano direttamente in mare le acque reflue di un noto ristorante a Sant’Isidoro. Ad accertare l’abuso sono stati i militari della Guardia costiera di Gallipoli intervenuti nella marina neretina insieme al personale tecnico del Comune di Nardò. L’impianto posto sotto sequestro, con tre pozzetti e due fosse biologiche in cemento, è risultato privo di permesso di costruire e realizzato in area demaniale marittima e in zona sottoposta a vincolo paesaggistico. Il titolare dell’esercizio commerciale è stato deferito all’autorità giudiziaria.

 

Pubblicità
Pubblicità