Acquarica del Capo, periferie come discariche

1367

ACQUARICA DEL CAPO. Ma Acquarica è un paese di sporcaccioni? La domanda è sulla bocca di tutti i cittadini che tengono alla pulizia dell’ambiente ed alla salute dei propri figli.  Nonostante le giornate ecologiche organizzate dall’Amministrazione comunale e le numerose iniziative di sensibilizzazione attivate dalle diverse associazioni, le periferie e le campagne forniscono un’immagine desolante. Il nucleo abitativo del comune risulta circondato da discariche abusive dislocate in tutte le direzioni. La strada che collega il paese con Taurisano e che fiancheggia uno sconfinato territorio ricco di cave di tufi ormai abbandonate da anni sembra essere un obiettivo prediletto dagli sporcaccioni: rifiuti di ogni genere, dagli pneumatici ai televisori, ai computer, ai frigoriferi, al materiale edile di risulta, oltre a bustoni il cui contenuto rimane sconosciuto.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!