Abusò di una 14enne: condannato a 8 anni un 51enne

655

Ugento – Ci sono voluti sette anni, il dolore e la determinazione della vittima e della sua famiglia, rinnovati inevitabilmente in qualche passaggio del processo, ma alla fine l’autore di una violenza sessuale su minorenne è stato condannato. Di una ragazzina ancora bambina aveva abusato due volte, completamente, approfittando anche della propria prestanza fisica e incurante dei rifiuti della minorenne, in evidente stato di soggezione. Lei aveva cercato anche di dirgli che per lei non vi erano stati rapporti precedenti di quel tipo ma invano. Il 51enne aveva approfittato di alcuni frangenti in cui era rimasto solo con lei, essendo un conoscente di quella famiglia, in quell’ottobre difficilmente dimenticabile del 2011 , epoca in cui sono accaduti quei fatti per sanzionare i quali il pubblico ministero aveva chiesto dieci anni sempre per il reato di violenza sessuale.

I contatti dapprima occasionali e poi gli “incontri” preparati per gli scopi che l’uomo aveva in animo di raggiungere erano avvenuti in un paese del Sud Salento. Poi dopo qualche tempo ed alcuni segnali di profondo disagio, la vittima della violenza aveva trovato il coraggio di dirlo ai genitori e da lì aveva preso le mosse, dal punto di vista giudiziario, la triste vicenda ora finalmente conclusa con la condanna in primo grado (anche se è assai probabile un ricorso in Appello da parte del condannato).