Abusi ambientali, sequestrato un terreno a Santa Maria al Bagno (Nardò)

667

Santa Maria al Bagno (Nardò) –  Lavori non autorizzati per un grosso terrazzamento su un’area di particolare pregio paesaggistico, su cui insiste una vora: gli agenti della Polizia locale guidati dal tenente colonello Cosimo Tarantino hanno sequestrato il terreno di 70enne neretino (G.R.G.), nei pressi di Santa Maria al Bagno.

Il reato contestato è quello di abuso ambientale e paesaggistico. Grazie all’utilizzo di un drone, gli agenti sono riusciti a cogliere in flagrante l’autore dell’illecito.

Questo proficuo intervento di tutela ambientale – dichiara l’assessore alla Polizia locale Nadia Manieri – è l’occasione per rimarcare la professionalità dei nostri agenti, che ringrazio, anche sul fronte dell’utilizzo di tecnologie e dotazioni moderne ed enormemente efficaci. Senza le quali sarebbe stato quasi impossibile rilevare i presunti abusi e quindi intervenire a tutela di un’area di particolare pregio”.