A Taviano i “Giardini Marinella Cacciatore” per ricordare la docente del liceo “Vanini” prematuramente scomparsa

2701

Taviano – Un ricordo che non svanisce e che ora trova anche un riferimento ben visibile in un’area verde della città. Venerdì 13 settembre, alle ore 20, si terrà a Taviano la cerimonia per l’intitolazione in memoria della professoressa Marinella Cacciatore dei Giardini adiacenti la zona Pirp.

La cerimonia

Ai saluti del sindaco Giuseppe Tanisi e del presidente del Consiglio comunale Germano Santacroce seguiranno testimonianze e memorie di quanti hanno nel cuore la docente scomparsa prematuramente nel gennaio del 2017, con l’intervento della sorella Luciana e le conclusioni affidate al vescovo della diocesi di Nardò-Gallipoli Fernando Filograna che benedirà la targa commemorativa. La serata sarà allietata dai bambini del campus “Giardini di Marinella” curato dall’associazione Foecundititatem.

Il ricordo

Nel presentare la cerimonia, l’Amministrazione comunale ricorda la docente quale “protagonista di questa comunità” per il suo impegno nel mondo del volontariato e “l’attenzione, la sollecitudine e la cura silenziosa dei ceti meno abbienti”. «Negli anni Novanta, quando Taviano, come gran parte del Salento, divenne approdo di un fenomeno di massiva immigrazione, si rese vereconda garante e modello di accoglienza, di solidarietà e di integrazione, e perpetuò tale nobile attività nella creazione di centri di ascolto e di associazionismo solidale interagendo col mondo giovanile come punto di riferimento di tanti ragazzi all’interno di associazioni parrocchiali e laicali», si legge nella nota con la quale si ricorda la sua attività di educatrice, “nonché dotta e fine cultrice di materie letterarie negli istituti superiori”. Marinella Cacciatore  era docente del liceo “Vanini” di Casarano che per mantenerne vivo il ricordo le ha intitolato l’auditorium della sede di via Reno.

Pubblicità
Pubblicità