A seguito di incidente si scopre positivo al Covid insieme alla madre. Picco di infezioni in azienda agricola nel Barese nel giorno del record

1957

Specchia – Il ragazzo si fa male fortuitamente e viene portato in ospedale a Tricase per i controlli. Viene sottoposto prima del ricovero, come da prassi ormai, al tampone e risulta positivo al covid 19. Subito dopo anche la madre rivela un contagio da coronavirus. Ma a preoccupare ancora è la situazione della provincia di Bari.

E’ accaduto in queste ultime 24 ore a Specchia (tre in tutto i contagiati rilevati), in una giornata in cui i nuovi positivi sono 143, risultati tali da 3.590 tamponi. Tre i decessi, di cui uno in provincia di Taranto e due in quella di Bari, che ancora risulta essere la più colpita dall’epidemia.

Situazione pesante nel Barese

Pesano nei 74 casi registrati nel Barese i 72 dell’azienda agricola di Polignano a mare (su 157 dipendenti), dei quali solo 55 fanno parte del bollettino regionale odierno. A seguito della scoperta di persone positive al virus, sono stati chiusi il Comune di Polignano e per la sanificazione di ambienti quello di Mola di Bari.

Tre su cinque i sintomatici nella Bat; uno in quella di Brindisi su otto; tre su 12 nel Foggiano. Nei 33 del Tarantino, 16 derivano da lavoratori presso l’azienda di Polignano; altri casi derivano dal focolaio nella marina di Ginosa all’interno di una Residenza sociale assistita.

Crescono i ricoveri

A proposito di Residenze per anziani, non ci sono aggiornamenti sul centro diurno di Seclì, con ospiti provenienti da tutta la provincia di Lecce. Si sa solo che procedono i tamponi, anche ripetuti, su personale e ospiti (in tutto 220 persone). I ricoverati in Puglia hanno raggiunto quota 170.