A Sannicola il calendario “portafortuna” di Ionia, associazione che taglia i 12 anni di attività

723

Sannicola – Getta il cuore “oltre l’ostacolo” l’associazione Ionia che pensando al 2021 ha realizzato un “calendario portafortuna”. «Perché ce n’è tanto bisogno», commentano sorridenti le associate.

Il calendario ripercorre fotograficamente le numerose iniziative dell’associazione, sin dalla sua nascita nel 2008. «L’associazione – spiega la presidente Marilena De Stasio – è nata 12 anni fa da quattro amiche: Candida Calò, Enza Nascente, Maria Cristina Talà e io. L’intento è stato sin dall’inizio quello di promuovere l’arte, il “femminile plurale”, l’inclusione sociale, la legalità, l’integrazione e il multiculturalismo, la solidarietà, la difesa dell’ambiente e la conoscenza del territorio, collaborando con le altre associazioni sia locali che nazionali».

Le attività

L’associazione si è occupata spesso di contrasto alla violenza sulle donne accogliendo come prima iniziativa l’anfora dell’Udi della “Staffetta contro la violenza”, con flash mob, partite di calcio contro la violenza e ha partecipato vari anni ai tavoli tematici dell’Ambito sociale di Gallipoli. Organizza corsi d’arte (pittura, scultura con l’argilla, cinema e scrittura creativa), ma anche gite culturali, tornei di burraco, presentazioni di libri, mostre ed estemporanee d’arte, pittura, scultura e fotografia e anche tè, caffè e aperitivi letterari.

Nel 2019 ha dato vita al Villaggio di Babbo Natale e al Mercatino dell’artigianato e del gusto, in collaborazione con la cooperativa olearia. «Avevamo tante nuove idee per quest’anno – commentano le associate – ma ci siamo dovute fermare a riflettere: così abbiamo avuto il tempo di raccogliere le belle foto delle iniziative di 12 anni di attività e scegliere quelle più rappresentative per il calendario che avevamo in animo di fare già da un po’. Molti potranno ritrovare se stessi in quelle foto e tanti potranno vedere gli amici e i conoscenti. Ritorneremo a creare ancora». Il calendario contiene le foto di Francesca Calò, Cristian Di San Leonardo e Maria Cristina Talà e le illustrazioni di Graziana Manno, Ivana Magnani, Francesco Bidetti, Patrizia Stapane e Carletto.