A Sannicola arriva il vescovo Filograna per la Madonna delle Grazie. Finale in musica con Irene Grandi

1745

Sannicola – Annunciati sin da fine agosto con il fischietto e tamburo all’alba e al tramonto, iniziano sabato 7 settembre i festeggiamenti della Madonna delle Grazie con la processione che seguirà la messa delle 19 presieduta dal vescovo Fernando Filograna. Le bande che si esibiranno saranno quelle di Matino, diretta dal maestro Sergio Carluccio e quella di Squinzano, diretta dal maestro Giovanni Guerrieri. Dopo la processione, sul tetto della chiesa matrice spettacolo pirotecnico della Pirotecnica Napoletana di Matino. La piazza, la scalinata della chiesa e le vie adiacenti sono decorate con le luminarie Mariano scenografie di Corigliano d’Otranto.

don Massimo Cala

«Quest’anno – commenta il parroco don Massimo Cala – i tanto attesi giorni di preghiera e di fraternità verranno a coincidere con l’apertura della prima visita pastorale che il  nostro vescovo condurrà nella diocesi a partire dal prossimo anno, occasione di avvio di quel rinnovamento missionario della Chiesa tanto auspicato da Papa Francesco».

Domenica 8 settembre alle 10 la sfilata dei carrettieri sannicolesi e al termine fuochi d’artificio. I festeggiamenti si concluderanno il 9 con il concerto di Irene Grandi in piazza della Repubblica alle 21.30. La cantante avrebbe dovuto esibirsi già nel 2015, ma il concerto saltò per il maltempo.

È stato altresì indetta da Comune e Comitato l’iniziativa “Sannicola tra addobbi e tradizioni” con lo scopo di valorizzare la tradizione di abbellire le strade del paese al passaggio della processione con decorazioni artigianali, fiori e l’esposizione di trapunte e lenzuola ornate con ricami preziosi.

Il comitato, presieduto da Tiziano Piccione, è composto da Sandro Tanasi, Giuseppe Camisa, Cosimo Selce, Antonio Piccione, Pasquale Bidetti, Sergio Tarantino, Tommaso Bolognese, Francesco Cauzo, Franco Toma e dal priore della Confraternita Cosimo Talà.