A San Valentino amore in tavola con i prodotti made in Puglia: ecco i consigli di Coldiretti

263
Savino Muraglia

Lecce – Anche la festa degli innamorati è l’occasione giusta per valorizzare le produzioni nostrane: lo suggerisce Coldiretti Puglia, che dà alcuni suggerimenti per un menu di San Valentino all’insegna dei prodotti tipici pugliesi.

Nel piatto arrivano così il pesto di Rodolfo Valentino di Michelina Cericola e lo spritz agricolo afrodisiaco dell’azienda apistica di Roberta Dimauro (con sede a Massafra), che annovera fra gli ingredienti miele al mirtillo e al lampone.

No all’esotico, sì ai prodotti nostrani

Sulle tavole della passione – si legge in una nota di Coldiretti Puglia – non possono mancare il cinipi, verdura simile alla cima di rapa, incrocio tra cicoria e asparago, e il verrùch, insalata verde leggermente amarognola. E poi il peperoncino, da sempre considerato un potente afrodisiaco per l’effetto vasodilatatore sulla circolazione periferica, mentre dal punto di vista simbolico l’anguilla è stata considerata afrodisiaca sin dall’antichità per la sua somiglianza con il serpente tentatore”.

Il fascino dell’esotico non conquista, quando la cucina tipica meridionale sfodera i suoi assi nella manica. Così commenta il presidente di Coldiretti Puglia Savino Muraglia: “Il ricorso a rischiose spezie esotiche che provengono dall’estero non è necessario, perché in Puglia le aziende agricole non hanno mancato l’appuntamento con il giorno più romantico dell’anno, inventando prodotti geniali e innovativi”.