A Parabita il nuovo Sindaco è già al lavoro. Primo provvedimento lo slittamento della raccolta dell’umido

4625

Parabita – A nemmeno 24 ore dalla proclamazione, avvenuta ieri sera alle 20 in Comune, la giornata del neo eletto sindaco di Parabita, Stefano Prete, è stata già densa di impegni e provvedimenti da adottare. Primo punto affrontato, come promesso già in campagna elettorale, l’imminente avvio della raccolta dell’umido fatto slittare (di concerto con la società Axa) dal 3 giugno, come previsto in un primo momento, al prossimo 17 giugno.

«Il costo del conferimento della frazione organica viene calcolato ogni due mesi sulla base della purezza del conferimento stesso. Se l’umido che conferiamo – afferma Prete – contiene “impurità” e scarti non conformi superiori al 5% del quantitativo raccolto in totale, i costi di conferimento salgono e dovremmo pagare il servizio molto di più. Se rimangono al di sotto del 5%, quella cifra sarà più bassa. È utile quindi fermarsi un attimo a informare meglio i cittadini su cosa conferire e cosa no, fare chiarezza e spiegare bene a tutti le nuove regole del servizio».

Ad incidere sulla decisione anche la concomitanza con la festa patronale, in programma dall’1 al 3, periodo nel quale i cittadini avrebbero potuto prestare poca attenzione alla corretta differenziazione degli scarti. Tra le iniziative in campo, Prete annuncia già l’avvio di un servizio di “informazione ecologica” a domicilio, a disposizione di tutti e in particolare degli anziani e di chi ha poca dimestichezza con il web e con i social network, dove sono veicolate la maggior parte delle informazioni. Alcuni operatori saranno così a disposizione dei cittadini per spiegare regole e modalità per una corretta separazione dei rifiuti.

Pubblicità

Sempre in tema rifiuti, poi, il Sindaco ha incontrato i commercianti durante l’incontro di distribuzione dei bidoncini riservati alle attività commerciali e avviato una ricognizione dei condomini cittadini, per fornire dei “carrellati” adeguati. Tra gli altri punti affrontati nell’agenda del primo giorno anche una ricognizione di gare e cantieri aperti, l’incontro con la Polizia municipale per coordinare le operazioni di sicurezza in vista della festa patronale e un impegno di spesa per coprire diverse buche stradali pericolose segnalate dai cittadini.

Prioritaria resta la composizione della nuova Giunta: se ne saprà di più dopo  il primo vertice di maggioranza convocato in serata. Se confermato il criterio numerico, la rosa dei quattro nomi in Giunta comprenderà Elisa Seclì, cui dovrebbe andare anche la fascia di vicesindaco, Adriano Merico, Francesco Solidoro e Francesca Leopizzi, oltre ad alcune deleghe assegnate ai consiglieri.

Pubblicità