A Parabita i funerali di Coltura Cataldo, la consorella delle Anime che per oltre 60 anni ha curato la vestizione dell’Addolorata

3773

Parabita – Parabita ha reso l’ultimo saluto a Coltura Cataldo, colei che per ben 62 anni ha testimoniato la sua fede, occupandosi con devozione della vestizione del simulacro della beata Vergine Maria addolorata. I funerali si sono svolti questo pomeriggio nella chiesa di Sant’Anna.

La statua della Vergine. attualmente custodita nella confraternita delle Anime (priore Giuseppe Cocola), viene annualmente portata in processione per le strade della città, in occasione della solennità del Venerdì santo. Una rito che la signora Coltura aveva ereditato dalla madre nel 1958 e poi svolto dalla compianta consorella delle Anime nell’intimità della preghiera durante il periodo pasquale e fino allo scorso settembre, quando a benedire il nuovo abito fu il vescovo diocesano Fernando Filograna.

Il ricordo

A ricordare l’indimenticabile Coltura, divenuta figura indelebile per la storia della città, è  il vice priore del sodalizio Manuele Caggiula: «Non smetteremo mai di ringraziarti, racconteremo delle tue gesta per sempre, incise a fuoco nella storia della confraternita delle Anime che tanto hai amato! Buon viaggio Coltura».