A Otello Torsello, l’imprenditore visionario che cambiò i connotati della Gallipoli nuova, intitolato un tratto del lungomare

1374

Gallipoli – Otello Torsello, uno degli imprenditori più significativi e visionari di Gallipoli, uno di quelli che maggiormente ha inciso sulla città degli anni Sessanta risaltandone una fino ad allora insospettabile vocazione turistica, ha la sua strada. Hanno deciso di intitolargliela gli amministratori comunali di Gallipoli con una deliberazione di questi giorni ispirata dall’assessore Biagio Palumbo.

“Con delibera del 16 ottobre scorso, la Giunta municipale ha inteso riconoscere, dopo 43 anni dalla morte – si legge in una nota del Comune – il ruolo che l’imprenditore Otello Torsello ha avuto nella nostra Città, intitolandogli la parte del lungomare che dalla Passeggiata Mario Foscarini arriva sino alla fine dello stadio comunale A. Bianco, denominando tale tratto di strada Lungomare Otello Torsello imprenditore 1901-1976”.

Il prolungamento della Passeggiata Mario Foscarini

Torsello, pur non essendo gallipolino di nascita (era nato ad Acquarica del Capo, ndr) è na, si è integrato perfettamente nella nostra Città sin da quando è qui giunto nel 1935, ed ha intuito per primo quali fossero le potenzialità turistiche di Gallipoli. Le sue realizzazioni – Portici di Corso Roma, Villini lungo l’attuale Lungomare Galilei, Arena Italia, Teatro Italia, Grattacielo – e soprattutto il Lido San Giovanni hanno di fatto creato la visione turistica di Gallipoli. (nella foto Italia e Otello Torsello)

Pubblicità

“La scelta di intitolargli proprio quel tratto di lungomare – chiariscono dal Comune – non è casuale, perché interessa proprio il Lido San Giovanni, che negli anni ’50 e ‘60 del secolo scorso, ha fatto storia, ospitando i migliori artisti e cantanti di statura nazionale ed internazionale, accogliendo turisti da gran parte d’Italia e diventando la prima struttura turistica in assoluto della Puglia”.

In programma la cerimonia 

Nei prossimi giorni si procederà all’installazione delle targhe ed all’inaugurazione del Lungomare Torsello. La Giunta comunale ha in animo di procedere ad intitolare altre arterie stradali a personaggi gallipolini che per le loro opere ed attività hanno reso illustre la città.

Nel libro di Gino Schirosi, edito dal gruppo Caroli Holtels e intitolato “Grattacielo di Gallipoli – Monumento alla modernità”, la più dirompente tra le sue realizzazioni, l’autore scrive: “Otello Torsello fu l’autentico e indiscutibile protagonista di questa pagina di storia cittadina assai critica e delicata, autore-attore coraggioso di una straordinaria, dibattuta e incredibile vicenda, nonché il pioniere del processo e del decollo turistico di Gallipoli”.

(foto dal libro “Grattacielo di Gallipoli” di Gino Schirosi)

 

 

Pubblicità