A Neviano un aiuto per minori, famiglie e disabili

3179

suore educatrici - il centro  (1)NEVIANO. Un’opera, tre servizi. È servito a far conoscere le attività svolte dalla comunità educativa “La Casa”, dal centro socio educativo diurno “Crescere” e dal centro socio-pastorale “L’abbraccio” l’open day organizzato dalle suore Adoratrici del Sangue di Cristo all’interno dell’opera “Agnese Napoli” (foto).
«Nello specifico – spiegano le suore – la comunità educativa “La casa” è una struttura residenziale a carattere comunitario di tipo familiare, rivolta a minori in attesa di affido o per i quali non è possibile procedere con l’affidamento. Il centro socio-educativo diurno “Crescere” si occupa di prevenzione e recupero. È aperto a tutti i minori e, attraverso la realizzazione di un programma di attività e servizi socio-educativi, culturali, ricreativi e sportivi, mira principalmente al recupero dei bambini e dei ragazzi con problemi di socializzazione o esposti al rischio di emarginazione e di devianza o disabili. Infine, il centro socio-pastorale per la famiglia “L’abbraccio” nasce come nucleo di sostegno alla Comunità educativa “La casa” ed al centro socio-educativo diurno “Crescere” ed ha come obiettivo quello di proporre e promuovere una “cultura della Famiglia”. I destinatari del progetto sono famiglie e minori in situazione di disagio. È con questo obiettivo che è nato a Neviano il gruppo “Famiglie solide e solidali” che rende visibile il progetto “L’abbraccio”». Due gli obiettivi che il gruppo “Famiglie solide e solidali” si prefigge: il mutuo aiuto tra famiglie e l’aiuto ad altre famiglie. Per maggiori informazioni: www.casacrescere.it.