A Nardò spunta un nuovo murales con Charlie Chaplin, mentre arriva il presidente Emiliano per rendere omaggio alla street art

924
Il murales con Charlie Chaplin

Nardò – Il presidente della Regione Puglia rende omaggio alla street art neretina: sabato 28 settembre, su invito del Sindaco Pippi Mellone, Michele Emiliano sarà in città per inaugurare simbolicamente i murales realizzati in questi mesi. E intanto un’altra opera è comparsa sui muri di Nardò, con un omaggio al grande cinema.

Il murales di Charlie Chaplin

L’ultimo murales in ordine di tempo è stato realizzato nella notte di giovedì sul muro della scuola media Dag Hammarskjöld, in via XX settembre: opera dell’artista Cristian Calignano, che ha usato la tecnica dello stencil, il murales riproduce una scena cult del film “Il monello”, con Charlie Chaplin.

Gli altri murales e la visita di Emiliano

Il presidente della Regione Puglia farà tappa presso tutti i 4 murales realizzati in città: la partenza è fissata alle ore 18 da piazza 1° maggio, dove (sulla facciata di un palazzo) c’è il murales eseguito da Marta Lagna con i versi di una poesia di Franco Arminio. Qui Emiliano sarà accolto dal Sindaco Mellone, con assessori e consiglieri comunali.

Il tour di Emiliano nei luoghi della street art neretina raggiungerà poi via Marinai d’Italia, dove c’è il murales di Tommaso Chiffi, che racconta il ritorno alla natura nelle figure di un Adamo e una Eva stilizzati che rinascono dalle ceneri del capitalismo. E ancora in via Bellini, dove sul muro davanti alla scuola elementare Stefano Bergamo ha realizzato lo scorso anno il primo murales della serie, sul tema dell’amore per gli animali. Fino all’ultimo murales con Charlie Chaplin.

Street art, colori e polemiche

Il Comune di Nardò ha già approvato un regolamento sulla street art, per destinare alcuni spazi pubblici agli interventi da parte degli artisti. Una scelta condivisa anche a livello regionale, con la Regione Puglia che ha finanziato progetti a tema, in particolare con l’obiettivo di riqualificare attraverso l’arte zone periferiche e degradate, in diversi Comuni (fra questi anche Aradeo, Gallipoli, Racale, Muro Leccese e Galatone).

Gli “attacchi d’arte” su facciate di palazzi e muri, però, non mettono d’accordo tutti e di recente i murales neretini sono stati oggetto di un’accesa polemica in città.