A Nardò riapre l’Ecocentro chiuso a febbraio. Ritorna come ogni primo mercoledì del mese la raccolta degli olii

980

Nardò – Torna in funzione l’Ecocentro di via Valle d’Aosta. Lo comunica il Comune, ricordanto poi che mercoledì si conferiscono gli olii esausti. L’Ecocentro è nuovamente a disposizione dei cittadini per il conferimento dei rifiuti ingombranti, dei rifiuti non conferibili nel “porta a porta”, dei rifiuti conferibili nel “porta a porta” e non consegnati per qualche motivo alla raccolta quotidiana (eccetto l’indifferenziato).

All’interno della struttura, che è chiusa dallo scorso febbraio ed è gestita dalla Bianco Salento Ambiente, si è proceduto al completo rifacimento della pavimentazione e dell’impianto di illuminazione, all’adeguamento dell’impianto di smaltimento delle acque meteoriche, a una profonda riorganizzazione degli spazi e della collocazione dei diversi container. Questi interventi hanno permesso di potenziare la capacità di “accoglienza” dei rifiuti, migliorando l’efficienza e la funzionalità dell’ecocentro. Nello specifico i rifiuti conferibili sono carta e cartone, imballaggi in plastica, imballaggi metallici, imballaggi in materiali misti, imballaggi in vetro, contenitori in t/fc (contenenti residui di sostanze pericolose o contaminati da tali sostanze), abbigliamento, tubi fluorescenti e lampade, apparecchi refrigeranti, oli alimentari e minerali, farmaci, accumulatori al piombo, pile esauste, tv e monitor, piccoli elettrodomestici, legno, rifiuti plastici, metallo, sfalci e potature, rifiuti ingombranti, cartucce di toner esaurite, pneumatici (solo da utenze domestiche), inerti.

Ogni utente riceverà indicazioni da un operatore sulle modalità di conferimento. L’Ecocentro è aperto da lunedì a venerdì dalle ore 15 alle 18,30. E’ allo studio la possibilità di una apertura anche di mattina (numero verde 800 276611).

Torna come ogni primo mercoledì del mese, anche il servizio di raccolta degli olii esausti da parte della società Cemar sas in collaborazione col Comune. Dopodomani, mercoledì 5 dicembre, dunque, il punto di raccolta attivo sarà in viale Della Libertà (nei pressi della chiesa di Santa Maria degli Angeli) dalle ore 8 alle 12. Si tratta di un servizio completamente gratuito, come ricordano dal Comune. “L’olio di frittura e quello di conservazione dei cibi in scatola (ad esempio il tonno) – si rammenta anche – se buttati nel lavandino, possono danneggiare le tubature e finire nella falda acquifera, dove formano una pellicola al di sotto della quale niente più rimane in vita. Ecco perché è importante dimostrare concretamente attenzione e rispetto per l’ambiente raccogliendo in un contenitore o bottiglia di plastica l’olio per uso alimentare, dopo averlo fatto raffreddare, e consegnarlo al punto raccolta”.