A Leuca l’allenamento “speciale” di Vittorio Brumotti: l’inviato di “Striscia” saltella in bici sui frangiflutti del porto

788

Santa Maria di Leuca (Castrignano del Capo) – Vacanze a Leuca per Vittorio Brumotti, il ciclista-conduttore televisivo (noto anche come inviato di Striscia la notizia) che in sella alla sua bici non ha resistito a dare spettacolo al porto vecchio.

Il campione di bike-trial (nel video realizzato da Gabriele Vallo) ha pedalato a modo suo sui frangiflutti del porto, con sullo sfondo punta Meliso, postando l’avvincente filmato sul profilo Instagram. Il 40enne  di Finale Ligure vive ormai da oltre 20 anni in perfetta simbiosi con la sua fedele bike. Prima di raggiungere Leuca, nei giorni scorsi ha lasciato tutti con senza fiato per le sue evoluzioni sugli strapiombi di Polignano a Mare.

Le sue imprese

Tantissime sono state le sue imprese sempre alla ricerca di ostacoli, naturali o artificiali, da superare cercando di evitare di poggiare a terra i piedi (numerosi sono i Guinness world records conquistati). Solo per quanti non lo conoscessero bene, nel 2008 ha saltato consecutivamente il maggior numero di transenne con la ruota posteriore di una normale bicicletta; l’anno seguente si è lanciato in sella alla sua bike da una roccia a picco sul mare, alta 17 metri, sopra la Grotta del Bue Marino, in Sardegna a Dorgali. Nel novembre 2009, prendendo una rincorsa di soli 13 metri, ha saltato con la sua bici da un tir a un altro distante 4,02 metri.

Nel maggio 2010 è stato in grado di effettuare 71 saltelli consecutivi sulla ruota posteriore della sua bike (già di per se un’impresa), sulla guglia rocciosa a strapiombo sul mare, alta 143 metri, di Punta Caroddi, costa sarda dell’Ogliastra, Cala Goloritzé, nel comune di Baunei. Il 28 ottobre 2012 ha conquistato il suo ottavo record del mondo scalando con la sua bike la Burj Khalifa di Dubai, il più alto edificio mai costruito dall’uomo (828 metri), risalendo l’intera torre (160 piani, pari a circa 4.000 gradini) sempre in sella alla bici e in equilibrio senza mai appoggiare i piedi per terra.

Nel novembre del 2008 esordisce come inviato di Striscia, sempre a cavallo della sua bike, mostra in giro per l’Italia sprechi e opere incompiute e, al fianco del Fondo ambiente italiano, le meraviglie da tutelare. Da ottobre 2017 inizia la sua battaglia contro la criminalità organizzata, firmando numerosi reportage contro lo spaccio di droghe nelle città italiane. Per lui la passeggiata sui frangiflutti di Leuca può dirsi un buon allenamento.