A Gallipoli la “Festa dei Parchi naturali di Puglia”, per Punta Pizzo progetto innovativo

685

Gallipoli – Con la presentazione del progetto di monitoraggio del Parco naturale Isola di Sant’Andrea e litorale di Punta Pizzo, si chiude sabato 19 gennaio la prima “Festa dei Parchi e Aree marine protette di Puglia” organizzata, dal 17 gennaio, presso il Bellavista Club Caroli Hotels di Gallipoli. La tre giorni ha avuto come obiettivo quello di diffondere la cultura delle aree naturalistiche, incentivandone la tutela e la fruibilità “consapevole”. In conclusione della manifestazione spazio, dunque, alla presentazione del progetto di monitoraggio del parco naturale gallipolino sviluppato attraverso un sistema di sensori multiparametrici.

Sempre sabato, dalle ore 9, si susseguiranno incontri e dibattiti tra esperti, aperti a pubblico e studenti. Vittorio De Vitis, delegato del Wwf Lecce, svilupperà i temi legati alla Carta di qualità del turismo responsabile, alle nuove opportunità lavorative in ambito ambientale e all’esperienza della Foresta urbana di lecce. A Seguire ci sarà la proiezione del documentario sul Parco nazionale del Gargano e l’Area marina protetta della Isole Tremiti, con Claudio Costanzucci Paolino, vice presidente dell’Ente. Alle 11 dibattito sul tema “Come la Certificazione ambientale territoriale performa le potenzialità di una destinazione turistica” con Gian Maria Gasperi, esperto di pianificazione e amministratore di Aforis.  Seguirà la proiezione del documentario sulla Riserva di Torre Guaceto.

Nelle prime due giornate c’è stato modo di approfondire la conoscenza e i progetti legati al Parco naturale regionale litorale di Ugento e alle Aree protette  “Costa Otranto-Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase”, “Isola di S. Andrea-Litorale di Punta Pizzo” (con Maurizio Manna,  direttore di Legambiente Puglia) , “Litorale di Ugento”, “Porto Selvaggio e Palude del Capitano”, “Palude del Conte e Duna costiera Porto Cesareo”.