A Gallipoli il mare fa cultura e offre una settimana ricca di eventi. In primo piano ambiente, gastronomia e produzione ittica

Ricco il cartellone dell'ottava edizione della “Settimana della cultura del mare” da domenica 22 fino a sabato 28 settembre

599

Gallipoli – Approfondire la cultura del mare attraverso la valorizzazione dell’ambiente, della gastronomia e della produzione ittica: ritorna con questi obiettivi la “Settimana della cultura del mare” che si terrà da domenica 22 fino a sabato 28 settembre nel centro storico di Gallipoli. I vari appuntamenti saranno dislocati tra via Antonietta De Pace, la Galleria Netlam (che si affaccia sulla stessa strada e che ospiterà fino a sabato 28 la mostra di acquerelli di Tonio Perrella), l’atrio dell’ex-palazzo vescovile e la biblioteca comunale di via sant’Angelo.

La manifestazione, giunta all’ottava edizione, è organizzata dall’associazione Puglia&mare presieduta da Alessandra Bray in collaborazione con il Comune e lo sportello pesca del Gal- Terre d’Arneo. Tra le tante le novità del programma di quest’anno, ideato e diretto dal giornalista Giuseppe Albahari (nella foto), in accordo con il comitato “Festa dei SS Medici”, si terrà un “Mercatino dei sapori e dei valori antichi” (dal 25 al 28 settembre a partire dalle ore 19 e 15 in via De Pace), “per avvicinare anche coloro che del mare ne apprezzano semplicemente i sapori”.

Il presidente Cosimo Durante

Tutti gli appuntamenti saranno aperti al pubblico e completamente gratuiti, come la mostra di foto subacquee dal titolo “Nel blu dipinto di brutto”, realizzata dall’area marina protetta di Porto Cesareo, che si terrà per tutta la settimana presso la biblioteca comunale; il “Convegno sull’economia del mare” (il 27 settembre alle 19 e 30 nell’atrio del palazzo vescovile), organizzato in collaborazione con il Gal Terra d’Arneo (con presidente Cosimo Durante), con la partecipazione dell’Università di Bologna e di Confcommercio e del progetto “Sentinelle del mare”, a cui seguirà un cooking show a tema con degustazioni.

Pubblicità

 

Pino Aprile

Ci saranno, inoltre, i tradizionali appuntamenti della manifestazione, come i laboratori didattici sul mare realizzati con i biologi di Emys (presieduta da Renato Pacella) e Gal terra d’Arneo, con esperienze di realtà aumentata e proiezioni multimediali per gli allievi delle classi prime medie degli istituti comprensivi di Gallipoli, Galatone, Nardò e Porto Cesareo (tutte le mattine alle 9.30 presso il Chiostro di San Domenico); gli eventi “Il mare dell’arte”, con la presentazione di un libro con la riproduzione di acquerelli del compianto Tonio Perrella ( il 22 settembre ore 19.30 presso la biblioteca comunale); Il mare del ricordo”, per celebrare l’ingegno di Nunzio Pacella, Eugenio Vetromile e Michele Pagliarini (il 23 settembre alle 18 e 30 presso la bilioteca comunale); “Il mare delle donne”, realizzato insieme con la sezione Fidapa di Gallipoli presieduta da Anita Marzano (il 24 settembre alle ore 19 e 30 presso la biblioteca comunale); “Il mare d’inchiostro”, con lo scrittore Pino Aprile (nella foto) che dialogherà con Nicolò Carnimeo (il 26 settembre alle 19 e 30 sempre presso la biblioteca comunale).

Toti Magno

Ci sarà la visita guidata gratuita alle scoperta delle dimore storiche e agli scorci del centro storico, in collaborazione con l’associazione Amart (presieduta da Eugenio Chetta) e con il fotografo Toti Magno (il 26 settembre alle ore 9.30 con ritrovo presso l’ufficio Iat del centro storico); il corso d’aggiornamento professionale per giornalisti (il 27 settembre alle ore 9 e 30 presso la biblioteca comunale), con la partecipazione della soprintendente alle Belle arti di Lecce, Brindisi e Taranto, Maria Piccarreta e dei giornalisti Marco Seclì e Nicola Apollonio.

La conclusione di questa ottava edizione si terrà con la consegna dei premi “Vela latina” (sabato 28 settembre alle ore 19.30 presso l’atrio del palazzo vescovile), con la nomina del vincitore del concorso Icaro e la consegna dei premi a personalità della comunità scientifica, politica e dello spettacolo e a cittadini comuni che si siano distinti per il loro impegno rivolto al mare.

Enrico Tricarico

Nel corso dell’evento, condotto da Giuseppe Albahari e Barbara Politi con la partecipazione dell’ensemble “Terra del sole” diretta dal maestro Enrico Tricarico, si terrà l’esibizione della coppia di ballerini “Les Puglieses” e dei musicisti “Chromophobia”. Per concludere, per i festeggiamenti in onore dei Santi Medici, nel centro storico dal 25 al 27 settembre alle ore 21, sono in programma i concerti dei “Calanti”, della banda “S. Cecilia – Città di Gallipoli” e di “Vasco live”. Durante la settimana sono inoltre attive le convenzioni per le visite del Museo del mare- centro di cultura del mare Marea di Gallipoli e per il Centro di educazione ambientale di Torre Lapillo.

Due appendici ad ottobre

Il cartellone di quest’anno propone, infine, un epilogo con due ulteriori occasioni di incontro ad ottobre: sabato 19, ci sarà la cerimonia d’intitolazione ai musicisti del passato Giuseppe Tricarico, Vincenzo Alemanno, Francesco Luigi Bianco, della piazzetta situata tra il ponte secentesco e il castello, con successivo incontro curato dall’ideatore dell’evento, il maestro gallipolino Enrico Tricarico; mentre sabato 26, ci sarà la presentazione del volume “Tecniche ed attrezzi di pesca nel circondario marittimo di Gallipoli” di Elio Pindinelli (nella foto), che dialogherà con Nicolò Carnimeo.

Pubblicità