A Barbarano del Capo la parrocchia riabbraccia il suo don Biagio

"Immissione canonica" per il sacerdote di Corsano, giunto nella frazione di Morciano già nel 2017

4056

Barbarano del Capo (Morciano di Leuca) – Don Biagio Orlando è ufficialmente il nuovo parroco di Barbarano del Capo e lo sarà per i prossimi nove anni. La cerimonia di “immissione canonica” si è svolta nel pomeriggio di ieri presso la chiesa di “San Lorenzo” a Barbarano del Capo ed è stata presieduta dal vescovo della diocesi di Ugento – Santa Maria di Leuca mons. Vito Angiuli. Don Biagio, ordinato nel 2013, è nato a Tricase 43 anni fa, si è formato presso il Seminario di Molfetta ed ha pure svolto l’incarico di educatore presso il Seminario diocesano e di collaboratore nella parrocchia “Maria SS. Assunta” di Ugento.

«È stato un momento commovente per tutti. La cerimonia è durata circa due ore e mezzo e subito dopo abbiamo festeggiato tutti insieme. Non è facile – afferma don Biagio – descrivere l’emozione che ho provato nel vedere la mia comunità piangere di gioia insieme a me. Sono felicissimo di iniziare questo nuovo percorso insieme ai miei parrocchiani che ho già imparato a conoscere e amare». Il parroco era stato, infatti, già assegnato da un anno e mezzo alla parrocchia di Barbarano.

A Natale del 2017 ha pure organizzato in paese un Presepe vivente ben presto divenuto meta di curiosi e visitatori confermandosi, anche nell’anno successivo, un successo dell’intera comunità barbaranese.

Pubblicità

 «È un prete semplice ed empatico – ha commentato il sindaco di Morciano di Leuca Luca Durante, presente alla celebrazione – l’incontro con la gente di Barbarano è stato un colpo di fulmine. In quasi due anni ha rivoluzionato le relazioni e riavvicinato alla Chiesa tutta la popolazione, dal bambino al giovane, dall’adulto all’anziano e persino lo scettico si è lasciato contagiare dal suo entusiasmo esplosivo».

Pubblicità