80mila euro per lo stadio: i genitori di Taurisano protestano e scrivono al Sindaco

2018

Taurisano – A distanza di settimane prosegue la polemica sulla decisione della Giunta Stasi di prelevare 80mila euro dalle casse comunali (attraverso una variazione urgente al bilancio di previsione 2020/2022) per realizzare la copertura di tre settori della tribuna orientale dello stadio “Luigi Perrotta”.

A protestare è adesso un gruppo di genitori di Taurisano, che ha scritto una lettera protocollata al Comune nella giornata di oggi e indirizzata al Sindaco e a tutti i consiglieri.

Diritto allo sport solo per alcuni?

Nella lettera i firmatari, con la portavoce Alessandra Patisso, si soffermano su problemi ed esigenze della città che più e prima dello stadio avrebbero meritato – a loro dire – lo stanziamento di risorse. “Ci chiediamo – esordisce la lettera rivolta al primo cittadino –, se Lei e la sua giunta, non vi accorgete delle condizioni in cui versa il nostro paese: strade dissestate in cui i nostri figli non possono giocare perché rischiano di farsi male seriamente nel caso in cui dovessero malauguratamente cadere”.

E ancora, gli spazi verdi (rotonda, parco giochi, villa comunale, piazzetta Saccoti, l’area verde della zona 167) che versano in una situazione di degrado, sia dal punto di vista del verde pubblico, sia delle aree giochi. Che dire poi delle palestre delle scuole che non sono funzionanti? Caro Sindaco conta solo favorire lo sport di questa tifoseria del calcio taurisanese? E lo sport che dovrebbero fare i nostri figli, ci spieghi Lei, che priorità ha nel vostro programma e dove dovrebbe essere svolto?”

La richiesta: “Si renda Taurisano a misura di bambino”

Noi non possiamo assolutamente accettare che i diritti dei nostri bambini/ragazzi retrocedano dinanzi alle istanze delle tifoserie! – è la presa di posizione contenuta nella lettera. – Gioco e sport non sono solamente validi strumenti per conseguire importanti obiettivi educativi: essi sono obiettivi e diritti di per sé. Caro Sindaco, si ricordi che il diritto al gioco è enunciato dall’art. 31 della Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia. Lei dovrebbe ben sapere che il gioco e lo sport sono elementi essenziali ai fini del corretto sviluppo psico-fisico, sociale e culturale di ogni bambino”.

Siamo rimasti indignati da questa vostra scellerata scelta di destinare 80mila euro
per realizzare una copertura dello stadio, quando il paese è alle pezze ed ai bambini sono negati i propri diritti!” denunciano i genitori.

Con la presente, Sindaco e amministratori tutti, vi chiediamo fortemente di mettere una mano sulla vostra coscienza e sul senso di responsabilità che caratterizza il ruolo ricoperto, affinché possiate rivalutare la scelta fatta e destinare queste somme per rendere Taurisano un paese ‘più a misura di bambino’. I bambini confidano nel vostro buonsenso e noi genitori in una vostra risposta”, concludono.