Pubblica illuminazione: progetto da “revocare” per il Pd di Taurisano

1496

TAURISANO. Efficientamento della pubblica illuminazione e rigenerazione urbana: due richieste all’Amministrazione del sindaco Raffaele Stasi, a Taurisano, da parte dei consiglieri del Pd William Maruccia, Francesco Damiano, Valeria CaroliÌ e Antonio Ciullo.I Democratici sollecitano la Giunta a revocare la delibera con la quale è stata approvata una proposta di project financing per l’efficientamento, la gestione e la manutenzione ordinaria e straordinaria della pubblica illuminazione, per un importo di un milione e 400mila euro. La scelta del governo cittadino, per i consiglieri di opposizione, “ha di fatto attribuito al promotore una posizione di vantaggio rispetto agli altri potenziali concorrenti, sotto profili diversi e in particolar modo per il fatto che al promotore eÌ riconosciuto l’importante diritto di prelazione, vale a dire il diritto di uniformarsi all’offerta più conveniente per l’Amministrazione se diversa da quella presentata da se stesso”. In sostanza, per il Pd la delibera “altera il principio di trasparenza e di concorrenza leale tra i diversi operatori del settore e comporta un enorme danno sia alle stesse aziende specializzate potenzialmente interessate a partecipare con una propria offerta migliorativa, sia ai cittadini e alla città di Taurisano”.

Dai consiglieri Pd arriva anche l’invito a partecipare al bando regionale per la rigenerazione urbana, come già sta avvenendo in diversi paesi vicini, coinvolgendo i cittadini nella definizione delle scelte progettuali. La richiesta è di organizzare “i forum tematici di partecipazione pubblica aperti alle consulte, alle associazioni, ai partiti e alle forze politiche del territorio, ai comitati, ai sindacati, ai rappresentanti degli ordini e delle categorie professionali e ai cittadini, veri protagonisti della rigenerazione, oltre che a qualsiasi altro soggetto portatore di interesse”.