Case dell’acqua a Gallipoli, ok la prima in via Milano

2037

PzzSlnt_32_01.inddGALLIPOLI. È stata inaugurata la prima Casa dell’acqua, posizionata in via Milano. Nei prossimi mesi si procederà con l’attivazione delle strutture già ubicate in via Vernole e in piazza Matteotti. Inoltre, saranno installati altri due impianti, uno in via Flora (angolo via Berlinguer) e l’altro in viale Bovio, all’interno dell’area verde. Durante l’inaugurazione la ditta responsabile, la “Comunità cooperativa di Melpignano”, ha provveduto a fornire ai presenti informazioni utili per poter usufruire al meglio del servizio e chiarire eventuali dubbi. Gli impianti, che consentiranno ai cittadini di risparmiare sull’acquisto dell’acqua e di abbattere il consumo di plastica, attingono direttamente dalla rete idrica cittadina. Tuttavia, l’acqua, prima di essere erogata, subisce dei processi controllati di microfiltraggio e di sterilizzazione tramite una speciale lampada a raggi UV, che ne garantiscono sicurezza e qualità.

Quello delle case dell’acqua era un servizio atteso da tempo, già previsto dalla precedente Amministrazione comunale dell’uscente sindaco Francesco Errico. Tuttavia, a causa di ritardi e questioni burocratiche, ne era stato rimandato l’avvio. La questione è stata risolta dall’attuale commissario prefettizio Guido Aprea. Smentite dai tecnici della “Comunità cooperativa di Melpignano” le voci secondo le quali la Casa dell’acqua sita in via Milano sarebbe stata oggetto di atti vandalici.