Home Voce al Direttore

Voce al Direttore

Gli editoriali di Fernando D'Aprile, direttore responsabile di Piazzasalento

di -
0 85

Muhamed, Muhammed, Mohamed, Mohammed... l’ultimo sfregio ad una vita da ultimo glielo abbiamo fatto noi giornalisti. Di un italiano, di un francese o di un inglese avremmo cercato e scritto nome e cognome;...

di -
0 1315

Lunedì pomeriggio il Sindaco di Gallipoli si dimette; è la seconda volta in questa crisi, dopo quella dei primi di maggio. Passano un paio d’ore e il Tgcom24 lancia la notizia così: “Morto...

di -
0 2572

La cosa peggiore che poteva capitare ad una città come Gallipoli, è capitata. Dai primi di maggio – ma probabilmente anche da prima - il governo comunale è ufficialmente in crisi, proprio nel...

di -
0 732

Ci siamo. Il desiderio di visitare questa terra si è concretizzato in persone, accenti, sguardi. Forse con un bel po’ di anticipo – così almeno dicono i primi dati – è iniziato l’incontro...

di -
0 785

Quando ce lo hanno detto e poi quando i protagonisti hanno voluto riviverlo con noi, abbiamo dovuto pensarci su. Anche adesso che è il momento di scrivere su di loro queste righe. Si conoscono,...

di -
0 869

È la proroga della proroga quella che scade il 30 giugno in materia di smaltimento dei rifiuti in discarica. Coloro che - cittadini e loro Comuni - non riescono ad incrementare di un...

di -
0 727

Non ci si può distrarre un attimo, praticamente. Mentre tutti si aspettava la lieta novella, tanto scontata da non far più notizia, ecco uno stridio di freni e indietro tutta o quasi. In questi...

di -
0 619

Evviva! Anche sul piano di lotta all'agente che fa seccare gli ulivi uno dopo l'altro, decideranno i giudici. Non è una novità: la magistratura è chiamata sempre più spesso a supplire a carenze...

di -
0 625

Più passa il tempo, più si ha l’impressione – da osservatori mediamente attenti – che la matassa invece di dipanarsi s’aggroviglia sempre di più. Non si va né avanti né indietro di fronte...

di -
0 620

Dai gusci spinosi, inservibili perché svuotati, ricavare una malta da riciclo per intonaci, rigorosamente biologica, con un perfetto equilibrio tra resistenza, rigidità e costo; con le prelibate gonadi, le ovaie e i testicoli...

di -
0 625

La situazione, per quanto se ne voglia trarre a forza semplici slogan, è complessa. Ma noi, che non sappiamo ancora esattamente cos’è, qualora lo sapessimo, neppure sapremmo cosa fare. Non saremmo d’accordo, perché...

di -
0 759

In un asilo di Trieste i piccoli si scambiano i vestiti. E anche i ruoli: i cavalieri sono bimbe e le streghe bimbi. Si pensa e si tenta di tutto per cercare di...

di -
0 682

E' importante, persino doveroso, seguire le vicende pubbliche con attenzione. è basilare, fondamentale, capire cosa accade per poi farsi un'idea su chi votare o bocciare. Se poi si presentano questioni che attengono...

di -
0 1132

Raggiungere gli obiettivi prefissati è sempre appagante. E stimolante: spinge immediatamente il pensiero ancora più in là e poi, magari, ci si arriva pure. E' bello leggere i dati che danno Gallipoli nel...

di -
0 1345

Si vanno diradando, finalmente, le nebbie dal campo di battaglia su cui si affronterà la malattia che porta i nostri ulivi a seccare. Martedì scorso il Consiglio dei ministri ha dichiarato lo stato...

di -
2 513

Clamori di cronaca, testimonianze frustrate, accuse estreme, rese silenziose: sembrano questi gli effetti più frequenti davanti ad un modo di funzionare dei nostri Comuni. Queste Istituzioni che sono le più prossime ai cittadini...

di -
0 505

Fra un anno saremo qui a chiedere conto dei come e perché, a discernere - con i fatti alla mano - tra promesse fondate e parole di propaganda. In ognuno di questi e di...

di -
0 543

Stiamo assistendo da un anno e mezzo al diffondersi del morbo che soffoca i nostri ulivi. Il batterio entra, ostruisce le vene dell’albero e lo porta alla morte. Tecnici, studiosi, ricercatori anche internazionali...

di -
0 528

Quando i volontari arrivano - dopo aver vinto remore di varia natura – a parlartene, non reggono lo sguardo dell’interlocutore, abbassano il capo, come se l’accaduto fosse colpa loro, come se loro fossero...

di -
3 1031

Che dire? È grave per un giornalista non avere parole, anzi averne troppe, affastellate sull'orlo della bocca del cervello e del cuore. Avete riempito pagine di auguri, incoraggiamenti, stimoli, proposte, ringraziamenti e appuntamenti...

di -
0 468

C'è più di qualcosa che non quadra nel governo della Cosa pubblica, di questi tempi che la crisi contribuisce notevolmente ad abbrutire. Prendete la riorganizzazione delle cure per la salute di tutti noi. Sono...

di -
0 942

Gallipoli. Prendiamo il “Sacro Cuore” di Gallipoli, come esempio. Nel giugno 2012 la Regione Puglia decide la chiusura dei punti nascita di Gallipoli e Casarano e salva quello di Scorrano: tutti e tre...

di -
0 276

Sarà che ci piacciono i passi, magari anche piccoli ma consapevoli, coraggiosi fino all'audacia, come possono apparire in situazioni che si dicono ferme ma in realtà arretrano. Sarà che li cerchiamo anche...

di -
0 667

Lo scenario è già complicato di suo per una sgraditissima sorpresa giunta qui forse da Oltreoceano per sterminare gli ulivi. Forse si conoscono le cause scientifiche, anche se qualche istituzione e qualche gruppo...

di -
0 555

Non ci piacciono le  generalizzazioni, in assoluto e in particolare. Rassicurano ma non aiutano a capire. Un giornale poi deve almeno provare ad andare oltre la superficie, a vedere nelle pieghe, a scovare...

Voce al Direttore

di -
Muhamed, Muhammed, Mohamed, Mohammed... l’ultimo sfregio ad una vita da ultimo glielo abbiamo fatto noi giornalisti. Di un italiano, di un francese o di...