Gallipoli – È cominciata la bonifica della litoranea sud, la fascia di dune con pineta che va dal campo sportivo fino a Baia verde: l’iniziativa è a cura di Legambiente Gallipoli (presieduta da Maurizio Manna).

I ragazzi dei lavori socialmente utili fra gli operatori. “Stiamo bonificando un’area che è stata male adibita – spiega Manna – e che d’estate è utilizzata come accampamento abusivo di venditori extracomunitari e senzatetto. È arrivato il momento di dare una mano a ripulirla. Noi di Legambiente Gallipoli, in accordo con il Comune, abbiamo deciso di impiegare i ragazzi dei lavori socialmente utili non solo nelle pulizie del Parco naturale regionale isola di Sant’Andrea e litorale di Punta pizzo, ma anche nella bonifica di questa fascia, che pur essendo esterna rientra comunque nei vincoli del Parco”.

Maurizio Manna

Il lavoro, iniziato in questi giorni, sarà intenso e durerà alcune settimane, visto che l’area è molto vasta (circa 5 ettari) e negli anni lì si sono accumulati rifiuti di tutti i tipi: dalle tende al materiale di lavoro degli ambulanti, da abiti smessi a un’infinità di bottiglie di plastica. “È la prima volta che ci occupiamo di questa zona, in precedenza ripulita nelle aree più visibili dalla ditta della nettezza urbana – continua Manna. – Crediamo che quella zona abbia un grande valore ambientale e una volta bonificata auspichiamo maggiori controlli, pulizia e misure di sicurezza, in modo che non sia più terra di nessuno”.

Pubblicità

L’invito ai cittadini: “Venite a darci una mano”. L’iniziativa rientra nella campagna nazionale di Legambiente dal titolo “Puliamo il mondo”. Manna conclude con un invito: “Visto che quell’area non è privata ma comunale, lanciamo l’idea di un parco verde cittadino sia per i gallipolini che per i turisti. Noi di Legambiente Gallipoli siamo lì già dalla mattina presto nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì: se qualcuno volesse venire a darci una mano è il benvenuto”.

Pubblicità

Commenta la notizia!