Al Vanini flash mob silenzioso per ricordare Parigi. LE FOTO

CASARANO. La tragedia parigina dell’attentato al giornale satirico “Charlie Hebdo” non lascia indifferenti i ragazzi e le ragazze del Liceo “Vanini” di Casarano, che hanno realizzato un flash mob per ricordare le vittime di ieri e per schierarsi apertamente a favore della libertà d’espressione.
Stamattina, alle 11:00, la campanella dell’istituto è suonata anticipatamente rispetto al normale orario delle lezioni: ognuno degli alunni, con l’appoggio della dirigente Maria Grazia Attanasi che ha autorizzato il tutto, ha scritto su un foglio di carta un pensiero a proprio piacimento, proprio per rimarcare il bisogno e l’importanza della libera espressione. Frasi brevi, citazioni, riflessioni, qualche disegno. Punti di vista molto diversi tra essi, individuali e di gruppo, che sono stati appesi alle porte di ogni classe, insieme ad una matita spezzata per ogni aula.
“Guardando i TG – spiega Susanna Gatto, Presidente del Comitato Studentesco, da cui è partita l’idea – mi sono resa conto che dovevamo realizzare qualche iniziativa, perchè la scuola è il mezzo fondamentale per trasmettere dei messaggi.” E gli alunni, e anche i docenti, hanno risposto bene alla sollecitazione dei propri rappresentanti: “Bisogna, di fronte a queste cose, dimostrare sensibilità e non rimanere indifferenti. E’ doveroso informare e creare discussione” conclude la Gatto.

Commenta la notizia!