Il Sassuolo dà lezioni di sport

by -
0 786

Da sinistra: Roberto Coi, Rocco Luchina, Fulvio Pea, Enzo Gargiuolo, Maurizio Dimo, Mauro Bello, Andrea Tarozzi e Alberto Bartoli.

Alezio. Nelle scorse settimane  l’Unione sportiva Alezio ha avuto l’onore di ospitare alcuni membri dello staff tecnico del  Sassuolo Calcio, impegnato  nel campionato di serie B.

L’iniziativa è stata del direttore sportivo Mauro Bello che, con la complicità di alcuni soci, ha riservato una grande sorpresa ai giovani dell’under 18 ed calciatori aletini (nella foto in basso la squadra al completo), che primeggiano nel campionato di terza categoria. La consueta preparazione è stata interrotta dall’arrivo in campo di Fulvio Pea, Andrea Tarozzi e Umberto Bartoli, rispettivamente allenatore in prima, allenatore in seconda e preparatore dei portieri della squadra romagnola. Tra incredulità ed emozione, i calciatori aletini si sono riuniti a centrocampo dove mister Pea si è presentato ed ha esposto i fondamentali del calcio.

«La passione per questo sport non ha categorie né confini. Ciò che deve muovere i calciatori – ha affermato il mister  del Sassuolo – è l’amore verso il calcio, che purtroppo è spesso contaminato da eventi spiacevoli come il pilotaggio delle partite nel mondo del calcio-scommesse. In qualunque categoria militerete, lottate per i risultati e per un calcio pulito».

Il Sassuolo era in ritiro nel Salento in vista della successiva partita giocata (e vinta) a Bari. Per evitare i campi gelati del barese, la preparazione atletica è stata, infatti, svolta presso lo stadio di Gallipoli da dove i tecnici sono stati accompagnati ad Alezio.

Qui, oltre ai  calciatori dell’Unione sportiva, li attendevano numerosi appassionati. «Mi emoziono di fronte a certe situazioni – dice il diesse Mauro Bello –  e spero che quest’incontro possa essere  d’esempio per tutti noi. Ringrazio, per questo, il dottor Daniele Solida, nostro medico sportivo».                            

NP

Commenta la notizia!