Uomo minaccia nel bagno di un bar ragazzina 12enne: folla inferocita. Sul posto carabinieri, polizia e un’ambulanza

Mancaversa (Taviano) – Avrebbe aggredito una ragazzina di 12 anni e puntandole un coltello addosso avrebbe cercato di portala con sé, non si sa al momento per quale scopo. L’episodio di violenza è avvenuto intorno alle 23,30 circa nei pressi di un bar della marina di Taviano. La 12enne era in compagnia di altre due coetanee. Sembra che l’uomo le stesse seguendo da un po’ con fare minaccioso e proferendo frasi sconce. Ad un certo punto la piccola avrebbe abbandonato le amiche per andare nel bagno del vicino bar. Lì sarebbe stata raggiunta e messa contro il muro dal molestatore. Senza perdersi d’animo la ragazzina avrebbe cominciato ad urlare, attirando l’attenzione degli avventori del bar oltre che delle sue amiche.

Da quel momento in poi nella zona è scoppiato il marasma, tra gruppi di persone che cercavano di capire che cosa fosse successo di tanto allarmante e coloro che volevano mettere le mani addosso all’uomo, dall’apparente età di 50 anni, spinti dalla rabbia provocata da una presunta violenza sessuale su di una bimba. I carabinieri subiti arrivati sul posto hanno cercato di calmare la folla infuriata. Anche per questo hanno rinchiuso l’uomo nel bar, dove poco dopo è arrivata un’ambulanza del servizio 118. Anche i genitori della ragazzina sono giunti sul posto, visibilmente molto preoccupati.

Dall’auto dei carabinieri sono stati richiesti rinforzi ai colleghi di Gallipoli per sedare i tumulti e tenere a gente lontana dal bar: sembra che qualcuno della folla avesse tentato di scavalcare il muretto di cinta per entrare nell’esercizio pubblico. Il numero di persone che si è concentrata in quel punto della litoranea ha di fatto interrotto il traffico, costringendo gli automobilisti a trovare percorsi alternativi.

Le operazioni finalizzate a portare in caserma l’uomo, sono state rese molto difficoltose e complicate proprio a causa degli umori violenti manifestati da alcuni gruppi di persone, giovani per lo più intenzionati – ad ascoltare le loro parole – a fare giustizia sommaria. Poco prima dell’1 è arrivata anche una volante della polizia di Stato.

Ha collaborato Anna De Matteis

Commenta la notizia!