Una panchina a Rio. Mirko Corsano di Ugento vice allenatore alle prossime Olimpiadi

corsanoUGENTO. Le prossime Olimpiadi in programma a Rio De Janeiro avranno un ugentino illustre tra i protagonisti: ad aiutare la nazionale di volley a riprendersi il posto da protagonista dopo una serie di prestazioni opache e di appuntamenti mancati è stato chiamato Mirko Corsano, che vola così dalla panchina di Tricase a sedersi al fianco di Mauro Berruto diventando il vice della spedizione Italvolley in terra carioca.
Enorme orgoglio e soddisfazione per Corsano che ad appena 41 anni, a breve distanza dall’addio alla pallavolo giocata e dopo solo due esperienze da allenatore (prima di Tricase c’era stata una breve parentesi in Polonia), torna in azzurro nelle vesti di allenatore in seconda, dopo aver fatto parte del “dream team” che tra la fine degli anni ’90 e i primi 2000 vinse praticamente ogni cosa: nel palmarès del libero ugentino ci sono, infatti, un Mondiale, ben tre Europei, due World League e un bronzo olimpico, a Sidney nel 2000.

Siglato poco dopo Natale un biennale a partire da maggio che permetterà a Corsano di lavorare al meglio in vista dell’appuntamento più importante per ogni sportivo, portando prima a termine il campionato di B2 con il Tricase, squadra in cui militano due stelle ugentine del calibro di Simone Spennato (indicato da molti appassionati e addetti ai lavori come il suo “erede” sul campo) e Paolo Miraglia. Il primo impegno ufficiale di Corsano in nazionale saranno gli Europei a Torino il prossimo ottobre, dove l’Italia giocherà il suo girone contro Francia, Croazia e la vincente tra Estonia e Svezia. Potrebbe non essere il solo ugentino in campo: mentre sembra abbastanza sicura la convocazione di Massimo Colaci (dalla Diatec Trentino), un nome a sorpresa potrebbe essere quello di Marco Rizzo, attualmente a Milano e già convocato da Berruto per dei test.

Commenta la notizia!