Una Gallipoli più pulita? Ecco l’idea di una lettrice

guardie ambientali

foto dal sito www.guardieambientali.com

GALLIPOLI. Basta essere sani, forti e maggiorenni per poter collaborare con le forze dell’ordine a mantenere il territorio più pulito: sono questi, e pochi altri, i requisiti previsti dall’associazione nazionale di volontariato “Guardie ambientali“. Che c’entra la “Città Bella”? Una sezione locale dell’associazione può essere aperta ovunque: nel caso di Gallipoli, occorre inviare la candidatura alla sezione provinciale più vicina, Otranto (indirizzo email: guardieamb_otranto@libero.it; cel. 329/2231817; pagina facebook).

Potrebbe essere realmente utile per far tornare a brillare la “Perla dello Ionio”? “Sarebbe perfetta per la mia città” è stato il commento di Elisabetta De Martino, residente a Gallipoli, che ha deciso di segnalare al nostro giornale l’iniziativa e di sottoporla al giudizio dei suoi concittadini.

Commenta la notizia!