Un villaggio vero e bello

di -
0 1848

Matino. Ci sono voluti circa cinque anni per rimettere in sesto ciò che rimaneva dell’ormai “vecchio” Villaggio del fanciullo, la struttura che sorge sulla zona alta di Matino nelle vicinanze del canale “Universo”.

Da quando è arrivato a Matino, quasi dieci anni fa, don Primaldo Gioffreda, parroco della parrocchia di San Giorgio, ha iniziato a lavorare proprio per ridare al paese il suo villaggio.

«È stata un’impresa fare tutto da soli, ma ci siamo riusciti» afferma con soddisfazione il parroco, che proprio da queste pagine, circa un anno fa aveva lanciato un appello per chiedere sostegno economico a quanti, come lui, credevano nella possibilità di recuperare la struttura che risale agli anni ’60 e che è stata utilizzata quale centro di ritrovo per i giovani, come sede di PaeseRadio e centro di accoglienza.

Quell’appello è stato ascoltato e oggi, grazie anche a coloro che hanno contribuito con piccole o grandi offerte, il Villaggio del fanciullo è ormai recuperato.

L’opera è stata, infatti, realizzata grazie ai fondi della parrocchia, alle offerte e ad un finanziamento regionale di 104mila euro, per una spesa complessiva che fino ad ora ammonta a circa 200mila euro. Il progetto di restauro è stato redatto dagli architetti Massimo Rizzo, Gabriella Serrangeli e Giorgio Romano, che hanno puntato sul recupero della struttura già esistente. I primi lavori, infatti, hanno interessato la sala centrale su cui è stato necessario intervenire con urgenza, per evitarne la demolizione. Successivamente è stato realizzato il campetto esterno, i servizi, le docce, i vari impianti e le tre aule. Resta ancora da ricostruire una delle torri laterali che è stato necessario demolire, perché eccessivamente danneggiata da anni di abbandono.

Di recente la struttura ha ospitato un campus estivo con oltre 100 ragazzi impegnati in attività ricreative.

Maria Antonietta Quintana

Commenta la notizia!