Un tuffo negli anni Settanta

by -
0 1122

Il team del cortometraggio al completo

Gallipoli. Un ritorno al passato, la nostalgia per gli anni ’70, i valori dei giovani di quegli anni sono i temi principali del nuovo cortometraggio dal titolo “Quello che non ti ho detto”, realizzato dall’associazione culturale “Girasud film”, fondata a Gallipoli la scorsa estate da Gabriele Sebaste, Francesco Corchia, Salvatore Negro, Davide Pagliara ed Edoardo Casella, tutti gallipolini. Il cortometraggio, proposto da Francesco Corchia (che ne è anche il regista), scritto da Salvatore Negro che si è occupato anche della sceneggiatura insieme ad Edoardo Casella, vede come protagonista la giovanissima Floriana De Marco, di Casarano, nei panni di una quattordicenne importunata (o forse no) da un uomo. Accanto a lei Mattia De Noto, di Gallipoli, nel ruolo di amico della giovane e Claudia Mancino, di Casarano, madre della ragazza nel film e nella realtà. Ma niente è come sembra in questo cortometraggio e alla fine ci sarà un colpo di scena imprevedibile e una scelta controcorrente da parte della protagonista che farà precipitare la storia. «Questo film è dedicato ai giovani di oggi – spiega Negro – ma guarda a quella gioventù  propositiva degli anni ’70 che non si lasciava trascinare da scelte scontate, il tutto in un’atmosfera musicale che farà provare nostalgia per quel periodo».  Le musiche sono a cura di Iulo Merenda dei “Toromeccanica”, la direzione della fotografia è di Emiliano Picciolo, il direttore di produzione è Gabriele Sebaste mentre Davide Pagliara è il segretario di edizione. La prima del corto sarà il 12 dicembre allo “Schipa”.

ADM

Commenta la notizia!