Un nuovo nido per accoglierli

di -
0 706

A sinistra l’edificio dell’istituto comprensivo di via Siena da cui emigreranno tre sezioni della scuola dell’infanzia che andranno ad occupare i locali dell’ex asilo nido (nella foto a destra). Il motivo nelle prescrizioni del Comando provinciale dei vigili del fuoco

Racale. Tre sezioni della scuola dell’infanzia di via Siena si trasferiranno nell’immobile dell’ex asilo nido di via Piave. Lo ha deliberato il Comune in seguito alla richiesta della dirigente scolastica  dell’Istituto comprensivo 2 Polo, Giovanna Gambardella.

La ragione è nelle prescrizioni del Comando provinciale dei vigili del fuoco  di Lecce che ha disposto, in attesa del rilascio del certificato di prevenzione incendi, che nell’immobile di via Siena “le persone contemporaneamente presenti siano inferiori a 300 unità”. Da qui la richiesta della dirigente. Con il trasferimento delle tre sezioni nella sede dell’ax asilo nido, la prescrizione dei vigili del fuoco potrà essere seguita.

Presso la scuola dell’infanzia di via Siena risulteranno funzionanti una sezione di scuola dell’infanzia e una sezione “Primavera”: per questione di opportunità didattica è necessario che quest’ultima funzioni in continuità con la scuola dell’infanzia. Presto saranno trasportate le suppellettili da via Siena a via Piave e del trasferimento saranno avvisati i genitori dei bambini.

Trovano così utilizzo i locali dell’ex asilo nido comunale non più attivo perché la gestione era diventata troppo onerosa per un Comune che ha dovuto per necessità operare tagli anche sui servizi sociali.

A giugno scorso una delibera comunale disponeva la chiusura dell’asilo nido  sia per il costo elevato di gestione sia per la scarsa domanda dell’utenza. La struttura, infatti, attiva dal 1980, poteva ospitare sessanta bambini, ma nell’ultimo periodo la richiesta era di soli venti. La decisione provocò forti reazioni da parte di associazioni, privati cittadini e soprattutto del movimento “Diversi per passione” che organizzò un girotondo di protesta “La carica dei 101”. Seguì poi una delibera di Giunta con un atto di indirizzo  al settore Servizi tecnici “per predisporre la procedura di selezione per affittare lo stabile dell’asilo con vincolo di destinazione ad asilo nido e ludoteca”. Ora si trasferiranno i bambini della scuola dell’infanzia.

 

Commenta la notizia!