Un magistrato sindaco per il Pdl

di -
0 683

L'ex magistrato Aldo Petrucci

Gallipoli. Ormai sembra mancare solo l’ufficialità: il candidato sindaco per il centrodestra sarà Aldo Petrucci, ex procuratore capo del Tribunale di Taranto, ora in pensione. E’ lui il top player che l’on. Barba cercava? Alcuni giorni fa il magistrato ha addirittura ricevuto l’”investitura” dal sen. Giorgio Costa, regista di questa operazione, durante la consegna dei premi Fratelli del Mare nella sede dei Marinai d’Italia di Gallipoli.  L’ex giudice, assai conosciuto a Gallipoli, avrebbe però posto delle condizioni nella composizione delle liste, imprescindibili per la sua accettazione ma non si sa quanto digeribili per i futuri alleati. Si vedrà.

Giuseppe Venneri, dapprima sindaco per il centrodestra poi dopo il ribaltone a capo di una Amministrazione composta da “Grande Gallipoli”, Pd, la civica “con Sindaco Venneri” e “Gallipoli Svegliati”, con il Pdl all’opposizione,  annuncia intanto che non sarà candidato alle prossime elezioni di primavera.

«Per sgomberare il campo da qualsiasi equivoco – dice Venneri, – intendo puntualizzare che io non parteciperò in prima persona a questa competizione. Mi preme però sottolineare, che mi spenderò al massimo affinché la coalizione che io ho guidato prima dello scioglimento del Consiglio possa uscire vittoriosa. Come sono sicuro che ciò avverrà».

Dopo Venneri anche Gino Schirosi, già candidato sindaco nel 2008 attraversa un momento di riflessione. «Il mio anno sabatico ancora non è finito – dice Schirosi – per cui continuerò a rimanere in disparte. Di certo è che tutti gli ex amministratori dovrebbero far decantare il passato, facendo tutti un passo indietro. Sarebbe auspicabile che i gallipolini nelle prossime elezioni comunali potessero scegliere per il meglio e solo le persone che amano sinceramente Gallipoli e senza appetiti personali».

Intanto cominciano a fiorire liste civiche o associazioni politiche. Una di queste – un gruppo di  politici di vecchia data, che non hanno per nulla smarrito la voglia di fare politica –  avrebbe già il simbolo: il castello. Giuseppe Coppola con la “Grande Gallipoli” ha premesso che vorrebbe si parlasse prima di temi e modelli di sviluppo.

In città si è sparsa la voce che  un esponente della passata Amministrazione avrebbe contattato la ex lady di ferro Adriana Poli Bortone, (sindaco di Lecce per due legislature) per convincerla a capeggiare un centrosinistra allargato. Sembra che ci siano stati già degli incontri qui a Gallipoli ma la Poli, lusingata,  avrebbe esternato delle riserve. Il centrosinistra, comunque, avrebbe altre soluzioni: si parla di Antonella Greco e di Pompeo De Mitri. Da ultimo,  Luigi De Tomasi, ex segretario generale del Comune,  sarebbe disposto a capeggiare una lista di “persone perbene” al di fuori dei partiti.

 

Commenta la notizia!