«Un caffè e i lavori sono tuoi»

Piazza Castello con il Municipio

Piazza Castello con il Municipio

Taurisano. Tu mi offri un “caffè” e io ti faccio lavorare. Ma se per “caffè” si intende una mazzetta, e i lavori sono quelli commissionati dal Comune, non stiamo assistendo ad una chiacchierata tra amici ma a qualcosa, decisamente meno legale, che va sotto il nome di “concussione”. Ed è questo che, secondo gli investigatori, è avvenuto nei mesi scorsi a Taurisano. Protagonista, il tecnico comunale Lucio Orlando, responsabile delle manutenzioni pubbliche. Come è ormai noto, i poliziotti del commissariato del paese, coordinati dal vicequestore Salvatore Federico, hanno bloccato il professionista in flagranza di reato: aveva ancora in tasca le banconote (950 euro) appena incassate dall’imprenditore Patrizio Palma. Il denaro era stato fotocopiato pochi minuti prima dagli agenti.

Lucio Orlando è stato arrestato la sera del 9 ottobre all’uscita dell’agenzia immobiliare “Genius”, di proprietà del figlio. Aveva appena incontrato l’imprenditore al quale, secondo l’accusa, avrebbe chiesto mille euro come “percentuale” per i lavori di pulizia degli edifici scolastici. «Questo lavoro è tuo – avrebbe detto qualche settimana prima – ma mi devi dare mille euro. Devi fare tutto alle mie condizioni e sappi che mi devi ancora il caffè del precedente lavoro presso il parco». Il riferimento è a lavori svolti precedentemente, sempre su affidamento diretto da parte di Orlando.
Senza quei “caffè”, Palma non avrebbe più ottenuto incarichi da parte del Comune. L’imprenditore, però, dopo diversi episodi ha trovato la forza di denunciare e sul finire di settembre si è presentato in commissariato. Così è scattata la trappola. E sono emerse anche altre situazioni che appesantiscono il quadro indiziario nei confronti del tecnico. Come la registrazione di un colloquio in cui Orlando farebbe riferimento a lavori futuri da realizzare in modo difforme rispetto alla commessa: «Così facciamo 500 metri di marciapiede, ne facciamo 300, perché 200… la rimanente parte a te». Un “caffè” oggi in cambio di vantaggi economici futuri.
L’arrestato, che si trova ora ai domiciliari ed è difeso dagli avvocati Luigi Rella e Mario Urso, è stato sospeso dal servizio.
I poliziotti hanno acquisito tutta la documentazione riguardante i lavori affidati in modo diretto (quindi di importo inferiore alla soglia oltre la quale è prevista la gara d’appalto) da Orlando a Palma. In particolare, si tratta degli interventi nelle scuole, nella zona industriale e nel parco.

 

 

Commenta la notizia!