Un aiuto agli anziani in casa loro: i 70 ammessi

by -
0 810

Gallipoli. All’Ambito di zona di Gallipoli per i servizi sociali della città e di Alezio, Alliste, Melissano, Taviano, Racale, Sannicola, Tuglie, è stata approvata nei giorni scorsi la graduatoria per definire gli anziani aventi diritto al servizio di assistenza domiciliare. Dai Comuni dell’Ambito, autori del piano di zona per le politiche sociali, sono giunte 157 domande; 17 sono state escluse dalla graduatoria per questioni di incompletezza di documentazione (nove, provenienti da Gallipoli, Taviano, Alliste e Felline) e per limiti di età (sette, da Racale, Gallipoli e Alliste).

Non tutti però i 140 nominativi inseriti in graduatoria saranno beneficiari del servizio (i termini di scadenza del bando sono stati anche prorogati una volta per ampliare il più possibile la partecipazione): solo in caso di rinuncia o di decesso di qualcuno dei primi settanta classificati subentrerà l’anziano che segue immediatamente nella classifica stilata.

Le 70 persone interessate (la graduatoria completa si può scorrere sul sito dell’Ambito territoriale di Gallipoli) sono 14 di Sannicola, 9 di Alliste e Felline, 13 di Taviano, 10 di Gallipoli, 9 di Alezio, 7 di Melissano, 7 di Racale, 1 di Tuglie.

Il servizio durerà un anno e sarà svolto dalla impresa vincitrice del bando. L’aggiudicazione definitiva si è avuta il 10 luglio scorso. Se ne occuperà dunque la prima in graduatoria, cioè la cooperativa sociale “Comunità di San Francesco” di Ugento. La somma da impiegare è di 176.700 euro.

Infine, 414mila euro sono stati erogati dall’Ufficio di Piano di Gallipoli in favore dei 69 beneficiari per l’assegno di cura relativo alle annualità 2010-2012. L’Ufficio di piano, retto dal ragioniere Enzo Manco, dipendente del Comune di Alliste, ne ha informato i diretti interessati o i loro eredi.

Commenta la notizia!