Ulivi malati: scoperto il batterio killer. Non si conosce il rimedio

Ulivi malati – Brutte notizie dal gruppo di tecnici e ricercatori che lavorano senza tregua ormai da alcuni mesi. Non è un fungo ad attaccare e disidratare parti delle chiome degli ulivi, soprattutto lungo l’arco jonico. Sarebbe invece un batterio a causare il male oscuro che colpisce le piante fino a metterne a rischio la sopravvivenza.

Si chiama Xylella fastidiosa  ed è un batterio patogeno in grado di attaccare almeno un centinaio di piante tra cui agrumi, caffè, mandorle, oleandri e anche ulivi. È stato scoperto nel Sud della California negli anni Settanta ed agisce sul sistema di convogliamento dell’acqua nelle piante. Si diffonde attraverso insetti vettori. I sintomi della malattia sono particolarmente visibili nel periodo della maturazione del frutto. Secondo gli studiosi americani, è il responsabile di gravi perdite economiche dovute ad un raccolto di molto diminuito.

Dice Federico Manni della cooperativa Acli di Racale, tra i primi a lanciare l’allarme e in costante contatto con gli esperti: “Ad oggi i migliori ricercatori delle Università americane di Stanford e Berkeley non sono riusciti a scoprie il rimedio a questo batterio”.

 

Commenta la notizia!