Ulivi malati, la Copagri lancia una sua sperimentazione

ulivi malati strada alezio-taviano (2)GALLIPOLI. “Una sperimentazione a cielo aperto nell’area infetta per tentare di fare ciò che nessuno ha fatto fino ad oggi. Noi ci proviamo, vogliamo sperimentare azioni concrete con prodotti fitosostenibili che sono stati provati su altre specie vegetali e che le hanno salvate”: firmato Fabio Ingrosso, presidente di Copagri Lecce e presidente vicario dell’associazione in Puglia. È l’annuncio che i produttori agricoli, con Op “Apulia” e l’Università, daranno vita “ad una nuovo piano di interventi contro il batterio killer”, stanchi di attese che si prolungano. “Il commissario Silletti deve essere messo in condizione – scrive ancora Ingrosso – di sostenere nuove forme di azione, visto che l’inazione del recente passato ha prodotto il nulla di fatto. Non solo, ma proprio quell’inazione è la principale causa del propagarsi del batterio fuori dal Salento con casi acclarati anche in altre province limitrofe”. Com’è noto, esami di laboratorio hanno accertato la presenza del batterio in agro di Oria (Brindisi).

Commenta la notizia!