Ulivi malati, il comissario in Parlamento rassicura: “Interventi chirurgici”

XYLEFA_24GALLIPOLI. Ha escluso l’uso massiccio di fitofarmaci ed ha promesso interventi mirati (“chirurgici”) nel caso di alberi da abbattere: per questo il commissario per l’emergenza ulivi, Giuseppe Silletti, si è guadagnato il plauso delle Commissioni parlamentari Agricoltura di Senato (ieri, 17 marzo) e Camera. Consensi (e sollievo) da parte del capogruppo del Movimento 5 Stelle, Giuseppe L’Abbate e dei parlamentari del Pd (Salvatore Capone ed altri).

L’on. L’Abbate ha chiesto anche una particolare attenzione “alla sensibilità varietale, ai criteri di potatura e a quelli di gestione del suolo”. Per l’esponente penta stellato “adesso è impellente lo stanziamento di di fondi per sostenere il reddito degli olivicoltori e dei vivaisti nonché per promuovere una approfondita ricerca sul patogeno”.

“Bene l’approvazione del piano di emergenza, probabilmente entro poche ore, da considerare aperto e in continua evoluzione; e bene le rassicurazioni anticipateci dal commissario Silletti sugli interventi di eradicazione da condurre in modo estremamente selettivo”, è il commento dell’on. Capone, per il quale è rassicurante anche “che l’utilizzo dei pesticidi sarà ridimensionato e tanto più ridotto quanto maggiore sarà la diffusione di buone pratiche agricole”.

Infine, durante la discussione alla Camera sulla Imu sui terreni, su proposta di L’Abbate è stato approvato un ordine del giorno che chiede lo svincolo dal pagamento dell’imposta “per gli anni 2014 2015 per terreni agricoli già danneggiati da fitopatie”.

Commenta la notizia!