A Ugento vince il colore rosa

PREMIO TOBIA PREMIAZIONEUGENTO. La prima edizione del “Premio Tobia” si tinge di rosa. Sono tutte donne, infatti, le vincitrici del finanziamento per l’imprenditoria giovanile messo a disposizione dalla diocesi di Ugento-Santa Maria di Leuca nell’ambito del “Progetto Policoro” e dell’iniziativa “Work in progress”. Prima classificata è arrivata una cooperativa composta da Roberta Panico di Patù, Lucia Fersurella di Leuca e Magdalena Polaczek di Morciano. Le tre ragazze realizzeranno una ludoteca ed avranno diritto a 10mila euro da restituire a tasso zero. Stessa cifra, ma con tasso agevolato, per le altre vincitrici. Al secondo posto c’è la cooperativa formata dalle sorelle Daniela e Anna Monsellato di Acquarica del Capo e Patrizia Scarcella di Corsano. La loro intenzione è quella di aprire una struttura in grado di fornire assistenza agli anziani, ai disabili e alle famiglie.

Terza, infine, Maria Rita Chirivì di Ugento, che alla commissione ha presentato la proposta di apertura di un B&B a Ugento, in via Mura Messapiche. «Avevo già in mente questa idea imprenditoriale – commenta Daniela Monsellato – e grazie a questo bando ne ho avuta l’opportunità. Le attività della nostra cooperativa spazieranno dai servizi più semplici, come aiutare gli anziani nella spesa, a quelli più delicati, come l’assistenza alle persone ammalate. Nel nostro team ci sono una psicologa e un’infermiera».

Soddisfatta anche Maria Rita Chirivì: «Anche io avevo già in mente di aprire una piccola struttura ricettiva ed ho quindi deciso di sfruttare questa opportunità. I due giorni organizzati dalla diocesi per la premiazione sono stati molto interessanti: abbiamo avuto modo di confrontarci con esperti ed altri giovani imprenditori». I nomi dei vincitori sono stati resi noti durante il laboratorio diocesano sui giovani e sul lavoro che si è svolto ad Alessano il 30 e il 31 maggio. Le aggiudicatarie del finanziamento potranno contare sul supporto dei responsabili locali del “Progetto Policoro”, che svolge anche attività di accompagnamento a coloro che si avvicinano al “Progetto Tobia”, l’iniziativa di microcredito nata grazie al vescovo Vito De Grisantis.

Commenta la notizia!