Stazioni di servizio prese di mira

Tuglie. I distributori di benzina sono spesso presi di mira dai rapinatori

Tuglie. Non si ferma la scia di rapine che da qualche mese sta interessando i comuni salentini, in special modo quelli del basso Salento.

I crimini si consumano soprattutto ai danni dei benzinai e dei negozi di alimentari, siti per lo più fuori dei centri abitati.

Nei giorni scorsi anche Tuglie si è ritrovata sulle pagine di cronaca nera per il medesimo motivo. Due colpi sono stati messi a segno ai danni di altrettanti distributori di benzina. I ladri erano pronti a colpire per la terza volta, ma la rapina non è andata a segno. Il clichè è sempre lo stesso: i banditi si presentano in due, armati di fucile, raggiungono a bordo di una moto di grossa cilindrata, gli esercizi commerciali presi nel mirino.

Per il primo colpo i ladri hanno puntato il distributore Agip di Parabita, dove, dietro la minaccia dell’arma, hanno costretto il personale della stazione di servizio a consegnare loro i soldi. Preso il bottino i due complici sono scappati e pochi minuti dopo, è avvenuta la seconda rapina a Tuglie. Ai danni di un’altra stazione di servizio, la Guido carburanti, in via Circonvallazione.

Dopo aver incassato, i due malviventi si sono dileguati, senza lasciare traccia. Tutto farebbe pensare che in entrambi i casi siano state le stesse persone ad agire.  Pronto l’intervento dei carabinieri che hanno avviato le indagini. I militari dell’Arma hanno ascoltato il racconto delle vittime e perlustrato le zone vicine nella speranza di rintracciare i due rapinatori. Dei banditi, però, nessuna traccia, mentre è incorso di quantificazione il bottino.

Commenta la notizia!