Truffa con il resto: si finge carabiniere e smercia una 100 euro falsa

MURO LECCESE – Si finge carabiniere per spacciare una 100 euro e poi si dilegua. L’ingegnoso espediente si è verificato nella mattinata di giovedì 23 novembre ai danni di una lavanderia di Muro leccese quando un ragazzo tra i 25 ed i 30 anni, con chiaro accento napoletano, ha commissionato il lavaggio della propria uniforme che sarebbe poi stato fatta recapitare poco dopo dalla moglie. Lo sconosciuto però, dopo aver pagato in anticipo con una banconota da 100 euro ed aver intascato il resto, ha fatto perdere le proprie tracce. Ad insospettirsi, verso sera, è stata la titolare dell’esercizio pubblico non vedendo arrivare né la divisa né la fantomatica moglie dell’uomo. Solo in quel momento la commerciante si è avveduta che la banconota incassata, alla quale lei aveva regolarmente versato il resto, era falsa e si è dunque recata dai carabinieri per sporgere denuncia. I militari hanno avviato le indagini per risalire all’autore della truffa: elementi importanti possono essere le impronte digitali eventualmente lasciate dall’uomo sulla stessa banconota e le immagini di videosorveglianza presenti in zona.

Commenta la notizia!