“Troppi torti arbitrali al Gallipoli”

by -
0 1049
Foto Massimo Coribello (gallipolifootball.it)

Foto Massimo Coribello (gallipolifootball.it)

GALLIPOLI. Il Gallipoli calcio ha subito non normali errori che possono sempre praticare ma torti troppo grossolani per continuare a stare zitti: è il senso di una nota della società giallorossa diffusa oggi dopo la poco fortunata trasferta a Brindisi, finita 2-0 per la squadra di casa. Nella nota si citano due casi a sostegno di una protesta “contro i direttori di gara e i loro assistenti che nelle ultime settimane hanno pesantemente condizionati i risultati sportivi”. Il primo caso riguarda “un gol regolarissimo di Di Maira contro il Francavilla in Sinni, al termine di una azione di semplice lettura ma annullato per un fuorigioco inesistente”. Nel secondo caso c’è proprio il derby col Brindisi: “Un rigore solare non assegnato nel secondo tempo della gara (la parte decisiva della partita, ndr), dove non è bastata una sublussazione della mandibola sul lato sinistro e un taglio al labbro inferiore (come da referto medico) del calciatore Mingiano per veder concesso il penalty che solo la terna arbitrale non ha interpretato come tale”. Da qui la richiesta della società giallorossa di “maggior rispetto da parte della classe arbitrale “affinché queste valutazioni incresciose non continuino a penalizzare l’impegno ed i sacrifici non solo di una squadra ma di una intera comunità”.

Commenta la notizia!