“Tra finzione… e realtà”, non c’è dubbio: è il Teatro

by -
0 988

prima sera rassegna teatraleALLISTE. È iniziata in allegria, con una platea divertita, la VII rassegna teatrale “Tra finzione…e realtà” a cura del Comune di Alliste in collaborazione con la compagnia “Alitzai” di Claudio Napoli. Sabato 10 gennaio, sul palco del cine-teatro “Oriente, in via Milite Ignoto, i primi ad esibirsi sono stati gli attori del gruppo teatrale “Panta tha paddhicaria” di Calimera (foto), con la commedia in vernacolo “Lu nonnu Ferdinandu”.
Per gli amanti del genere, di rappresentazioni in dialetto ce ne sono altre due in programmazione: “Le fisime te mesciu Cosiminu” il 24 gennaio, a cura del “Teatro Valle della Cupa” di Monteroni, e “Ci l’ai ddire…tinnila crossa” portata in scena da “Alitzai” in un doppio appuntamento di primavera, il 18 e 19 aprile (unici spettacoli non gratuiti).
Chi preferisce i classici, prenda nota di due date: il 7 febbraio, andranno in scena “I Promessi sposi” della compagnia “Anonimi salentini”; il 21 dello stesso mese toccherà agli studenti del liceo “Quinto Ennio” di Gallipoli calcare il palco con “I Baccanti”.
Seguiranno, in ordine temporale, “Ritratti di famiglia” della Compagnia degli Ultimi (7 marzo), “2 matrimoni e 1 funerale” del gruppo teatrale supersanese (21 marzo), “Il medico dei pazzi” della compagnia “Lucia La Greca” di Parabita.
L’apertura del sipario è prevista per le 21.

"Si può dare di più" è il tormentone della sua vita. Se solo Morandi, Tozzi e Ruggeri potessero tornare indietro nel tempo, ne verrebbe fuori un bel quartetto! Autocritica, perfezionista, scrupolosa, incontentabile, e chi più ne ha (di sinonimi) più ne metta. Tra un "mea culpa" e l'altro, si è laureata in Lettere a Lecce, nel 2008, e dal 2011 collabora con Piazzasalento.

Commenta la notizia!