Tirocini in Germania ma anche al Sud: Aradeo punta all’occupazione

Convegno Progetto NEET - Biblioteca Comunale 4 ottobre

ARADEO. Favorire con Progetti  di vita indipendente (Pro.vi) l’integrazione di persone con disabilità, offrire tirocini in azienda retribuiti con borsa mensile (Progetto Neet), dare opportunità a giovani ambosessi di lavorare  in imprese ed aziende tedesche (Programma dell’Iris “The job of my life”), selezionare 485 volontari da impiegare in progetti di servizio civile nazionale nella regione Puglia: questi i progetti appena avviati o in fase di avviamento tramite l’assessorato ai Servizi sociali del Comune.

Opportunità che in momenti di criticità come quello che stiamo vivendo, posso risultare utili per vedere concretizzarsi il diritto al lavoro. Il progetto Pro.vi, promosso nell’ambito del progetto “Qualify-Care Puglia” è rivolto a persone con disabilità motoria, riconosciute in base alla legge 104/92, art.3, c.3, in età compresa fra i 16 e i 64 anni, residenti nel territorio della Regione Puglia. Per ciascun Pro.vi è riconosciuto un equivalente per un massimo di 1.250 euro mensili.

Il progetto Neet si rivolge a laureati con età compresa tra i 24 e i 35 anni, offrendo un percorso di tirocinio della durata di 6 mesi, che consente di arricchire il proprio curriculum con una concreta esperienza promozionale in azienda. La retribuzione è di 500 euro per tirocini in Puglia, Campania, Sicilia e Calabria e di 1.300 euro per quelli che si terranno in altre regioni. Con il programma “The Job of my life” si vuole offrire un’opportunità di lavoro ai giovani fra i 18 e i 35 anni in Germania. Si richiedono laureati in ingegneria, operai, cuochi, tecnici informatici, medici e personale sanitario.

SIMILAR ARTICLES

Commenta la notizia!